rotate-mobile
Coronavirus

«A Piacenza Covid in aumento del 30 per cento, non facciamoci illusioni. Bisogna vaccinarsi»

L'Asl di Piacenza ha diffuso l'analisi dei dati dell'ultima settimana sulla pandemia da Coronavirus a Piacenza. Baldino: è arrivata anche qui la quarta ondata

Sono 439 i nuovi casi Covid dell'ultima settimana a Piacenza, rispetto ai 337 di quella precedente. Numeri in ascesa, conferma il direttore dell'Asl Luca Baldino - Un aumento del 30,3 per cento, superiore ai limiti raggiunti durante la scorsa ondata estiva. Piacenza è inoltre la prima provincia in Emilia-Romagna dove si è registrata la nuova variante Omicron, con due casi. «Prepariamoci - dice Baldino - perché nel giro di breve questa diventerà la variante dominante sull'interno panorama nazionale. Una variante del virus che come è stato detto è più contagiosa rispetto alla Delta, anche se per fortuna sembra reagisca bene al vaccino e non dia effetti o complicanze gravi per chi si ammala».

1-44-6

2-40-2

3-24-31

4-45-21

«Questo aumento del 30 per cento nell'ultima settimana - sottolinea il direttore dell'Asl - è purtroppo ancor più indicativo se paragonato al resto del Paese: in Emilia-Romagna infatti l'aumento è del 13 per cento, in Lombardia del 17, la media italiana è del 15. Fortunatamente comunque l'incidenza dei contagi su 100mila abitanti resta ancora bassa da noi. Ma non facciamoci illusioni, non resteremo un'isola felice in un panorama che intorno a noi sta peggiorando».

Analizzando i dati dei nuovi contagi per fasce di età, sono aumentate tutte, ma l'incremento più consistente a Piacenza si è registrato, nell'ultima settimana, nella fascia di età 0-17 anni: «Un'incidenza che è il doppio rispetto alle altre. Quella più bassa è invece quella sopra gli 80 anni, grazie alla somministrazione della terza dose di vaccino che ha anche permesso di avere zero contagi nelle case di riposo per anziani, si tra il personale impiegato sia tra gli ospiti».5-34-53

6-9-44

7-6-38

«Per contenere l'impatto sul sistema ospedaliero - ha proseguito Baldino - si sa che le Usca sono molto importanti: purtroppo per loro la pressione resta molto alta, con 361 interventi nell'ultima settimana, di cui 170 soltanto ieri a causa dell'aumento anche delle persone in isolamento».

8-49-37

Per quanto riguarda le scuole piacentine, il direttore dell'Asl ha detto che nell'ultima settimana si sono registrati 57 casi di positività tra docenti e studenti: 14 casi sono stati accertati nella stessa classe, mentre le classi piacentine in quarantena sono attualmente 16.

9-75

A dimostrazione di questo aumento dei casi, l'Asl ha registrato anche un innalzamento della media giornaliera di accessi Covid al pronto soccorso, che si è attestata sugli 8 accessi al giorno contro i 4 della settimana precedente. E, parallelamente, anche un aumento «per adesso non esplosivo ma lineare» dei ricoveri ospedalieri. Al momento si registra un solo paziente in terapia intensiva, e quattro decessi in una settimana, due dei quali pazienti anziani.

10-3-36

11-70

12-5-3

13-53

«I numeri quindi salgono - conclude Baldino - anche se siamo, per quanto riguarda l'incidenza, sotto la media nazionale e regionale. Siamo in piena quarta ondata, fortunatamente non abbiamo ancora l'impatto importante sulla rete ospedaliera. Il tema cruciale è la terza dose, e la prima per chi ancora non si è vaccinato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«A Piacenza Covid in aumento del 30 per cento, non facciamoci illusioni. Bisogna vaccinarsi»

IlPiacenza è in caricamento