Attualità

Coronavirus, Siap: «Per i poliziotti rivendico la possibilità di poter scegliere quale vaccino fare»

La nota del segretario regionale Siap Sandro Chiaravalloti

Vaccini Astrazeneca a under 55 professori, polizia e nelle carceri. «Apprendiamo sbigottiti - spiega il segretario regionale Siap Sandro Chiaravalloti - che il vaccino AstraZeneca che va somministrato a chi ha meno di 55 anni, verrà somministrato a personale scolastico docente e non docente, forze armate e di polizia, a personale carcerario e detenuti. Secondo quanto si apprende, Sono le linee di rimodulazione del piano vaccinale emerse nell'incontro di oggi tra governo Regioni». 

«Da un primo sondaggio, ho l'impressione che, grazie a queste linee guida, tanti appartenenti alle forze di polizia, non lo faranno. Se c'è la libertà di scelta sul fare o non fare il vaccino, credo sia giusto, ancor di più, che si possa scegliere quale vaccino fare. Se un vaccino non è consigliabile a chi ha più di 55 anni, chiunque è autorizzato a pensare che sia più "pesante " e, quindi, con maggiori  possibilità di subire effetti collaterali. Pertanto, come segretario regionale Siap Emilia Romagna, rivendico, per le donne e uomini della Polizia di Stato, la possibilità di poter scegliere quale vaccino fare anche attraverso un consulto con il proprio medico, da valutare in base alle patologie che ognuno di noi può avere. Ognuno di noi ha una sua storia clinica e le scelte, a mio parere, devono essere assunte con il proprio medico e non per categoria. Per togliere ogni dubbio, chi scrive si vaccinerá ma voglio poter scegliere».  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Siap: «Per i poliziotti rivendico la possibilità di poter scegliere quale vaccino fare»

IlPiacenza è in caricamento