rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità / Cortemaggiore

Corte bocciato per la trasparenza sui beni confiscati: «Errore nel report, Libera si scusa»

L'associazione contro le mafie che nei giorni scorsi aveva diffuso il dossier: «Criticità nell’elenco con i beni confiscati di cui è destinatario il Comune ma tutto è disponibile sul sito dell'Ente»

In merito a quanto emerge in “RimanDATI”, il secondo report nazionale sullo stato della trasparenza dei beni confiscati nelle amministrazioni locali, relativamente alla situazione del Comune di Cortemaggiore Libera Emilia-Romagna rettifica quanto riportato dal dossier: «Anche se l’elenco con i beni confiscati di cui è destinatario il Comune presenta delle criticità (es. formato utilizzato e data dell’ultimo aggiornamento) l’elenco è disponibile sul sito del Comune, con le informazioni prescritte dalla normativa di riferimento. L’imprecisione riportata nel dossier - per la quale Libera si scusa - rientra purtroppo nel margine di errore statistico dichiarato nel report. Relativamente all’attuale utilizzo del bene confiscato presente in elenco, di cui è destinatario il Comune, ci piacerebbe avviare un confronto con l’amministrazione comunale affinché il bene possa trovare il corretto riutilizzo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corte bocciato per la trasparenza sui beni confiscati: «Errore nel report, Libera si scusa»

IlPiacenza è in caricamento