Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Covid, Bologna chiama Piacenza risponde: supporto immediato di Anpas con uomini e mezzi

Il Coordinatore della Provincia di Piacenza e membro della Direzione Nazionale di Anpas, Paolo Rebecchi: «Abbiamo provato sulla nostra pelle cosa significa essere travolti dalle criticità che questa pandemia sviluppa. Grazie ai i volontari e ai presidenti delle associazioni»

Il Coordinamento Provinciale di Anpas Piacenza ha prontamente risposto alla richiesta avanzata da Anpas Emilia Romagna per fornire supporto al territorio bolognese fortemente colpito dall’emergenza Covid-19: a partire da giovedì 18 marzo, infatti, alcune ambulanze delle Pubbliche Assistenze della nostra provincia stanno intervenendo nel capoluogo della nostra regione effettuando principalmente servizi di trasferimento di pazienti gestiti dalla Centrale Operativa Bolognese. «Quando è arrivata la chiamata di aiuto da parte dei colleghi di Anpas Bologna, non ci abbiamo pensato un attimo ad organizzare operatori e mezzi per fornire un supporto immediato visto l’altissimo numero di servizi e trasporti che si trovano a dover gestire quotidianamente», spiega Paolo Rebecchi, Coordinatore della Provincia di Piacenza e membro della Direzione Nazionale di Anpas.

paolo rebecchi-13«La mente è subito tornata a marzo dello scorso anno, in cui la pandemia aveva travolto la nostra città ed ogni ambulanza in più che mettavamo in servizio sembrava non bastare mai per far fronte a tutte le chiamate di emergenza che arrivavano. In quei giorni tramite il Comitato Regionale di Anpas abbiamo potuto contare sul prezioso aiuto delle Pubbliche Assistenze dei territori Emiliano-Romagnoli meno colpiti in quel periodo, ed oggi, proprio perché è nel nostro Dna, siamo pronti ad intervenire ovunque ci sia bisogno, in qualsiasi parte della nostra Nazione, anche perché purtroppo abbiamo provato sulla nostra pelle cosa significa essere travolti dalle criticità che questa pandemia sviluppa».  «Desidero rivolgere un doveroso grazie - continua Rebecchi, a tutti i volontari e ai presidenti delle associazioni che per prime hanno dato la disponibilità ad intervenire in supporto alla città di Bologna, e precisamente alle Pubbliche Assistenze Valnure di Pontedellolio, Valtrebbia di Travo e Croce Bianca Piacenza. Ringrazio anche le altre associazioni che stanno organizzando i propri operatori e mezzi per poter intervenire nei prossimi giorni, in modo da poter fornire un supporto quotidiano ai territori più colpiti, consapevole dello sforzo notevole da mettere in atto perchè anche su Piacenza impieghiamo giornalmente mezzi dedicati a supportare il sistema».

Da giorni il movimento piacentino tramite le sue articolazioni organizza briefing con lo scopo di mantenere stabile i servizi sul nostro territorio, ma anche per supportare mediante l’organizzazione la Provincia di Bologna. Oltre a Rebecchi, il coordinamento è affidato a Giorgio Villa e Flaviano Giovanelli per il settore di Protezione Civile di Anpas e a Mauro Prati, ex membro dei Vigili del Fuoco che ora fa parte del Coordinamento Regionale di Protezione Civile di Anpas. Nel pomeriggio del 20 Marzo, si è tenuta una Web Call di Coordinamento tra la maggioranza dei rappresentanti delle Associazioni locali di ANPAS Comitato Provincia di Piacenza per fare il punto su varie tematiche. L’obiettivo rimane sempre il medesimo: mantenere le attività standard nei propri territori e provare ad inviare giornalmente equipaggi dove ce ne sia bisogno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Bologna chiama Piacenza risponde: supporto immediato di Anpas con uomini e mezzi

IlPiacenza è in caricamento