menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Croce Rossa Italiana, il Comitato di Piacenza ha abilitato ben 250 nuovi volontari

I corsi, svolti in modalità online per le parti teoriche ed in presenza per le prove pratiche, hanno coinvolto non solo la sede di Viale Malta ma anche le varie sedi periferiche

Si sono conclusi da qualche giorno gli ultimi corsi d’accesso per entrare a far parte di Croce Rossa Italiana organizzati da CRI Piacenza. Nonostante i problemi legati alla situazione sanitaria, è stato possibile realizzare questi percorsi formativi in ottemperanza delle dovute precauzioni sanitarie.

Si sono svolti ben 11 Corsi Base (8 per i nuovi Volontari e 3 dedicati ai Volontari Temporanei che hanno fornito assistenza durante il periodo COVID-19) con la partecipazione totale di circa 250 volontari appartenenti a tutto il territorio piacentino. I corsi, svolti in modalità online per le parti teoriche ed in presenza per le prove pratiche, hanno coinvolto non solo la sede di Viale Malta ma anche le varie sedi periferiche portando tante nuove leve pronte ad operare per chi ha più bisogno.

Gli obiettivi del Corso Base, oltre a quello di formare un Volontario consapevole delle proprie attività, sono: 

- far conoscere la storia di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

- diffondere i Principi Fondamentali

- insegnare le manovre salvavita 

- assolvere agli adempimenti richiesti dalla legge in materia di salute e sicurezza. 

In seguito alla conclusione dei Corsi Base verranno attivati i corsi TSSA (corso per l’attività di Trasporto Sanitario e Soccorso in Ambulanza) per formare i Volontari alla mansione di soccorritori, permettendo di svolgere attività su ambulanza, ma non solo. Ogni volontario è libero di scegliere il settore che più gli si addice come le attività volte al Sociale, i Soccorsi Speciali, la Protezione Civile, le Telecomunicazioni, le attività rivolte alla Gioventù, la disseminazione del Diritto Internazionale Umanitario, entrare a far parte del Corpo delle Infermiere Volontarie (Crocerossine) o del Corpo Militare e tutto ciò che il Comitato offre.

«Un momento importante di soddisfazione per tutto il Comitato CRI di Piacenza dopo un anno di sosta forzata causato dalla pandemia – commenta il presidente Alessandro Guidotti - sono ripartiti finalmente i nuovi corsi di accesso e proprio negli ultimi due mesi sono entrati a pieno titolo nella Croce Rossa Italiana tantissimi nuovi volontari e nuove volontarie». Motivo dunque di soddisfazione per il presidente ma anche di tutte le 11 sedi del Comitato che da ora possono contare su nuovi operatori motivati e formati, pronti ad aiutare.

«Un’esperienza incredibile perché, nonostante non ci siamo mai fermati, ci ha messo alla prova. È stato, inoltre, un modo totalmente nuovo per fare formazione alla quale non eravamo abituati e l'idea di affrontare un qualcosa di nuovo è stata parecchio stimolante. Anche i neo-Volontari mi sono sembrati interessati, nonostante la mancanza del contatto fisico-visivo», le parole di Francesco Cagni, direttore di Corso. «Ad ogni modo – continua Cagni - se questo potesse funzionare, potrebbe essere utilizzato anche in futuro. Sicuramente una difficoltà alla quale si è dovuti andare incontro è stata la mancanza del contatto, ma si è potuto conoscere un mondo nuovo che potrebbe tornare utile per svolgere anche i futuri Corsi Base».

Un doveroso ringraziamento ai Direttori di Corso, ai Docenti e ai Delegati che hanno organizzato e portato a termine con successo ed entusiasmo tutti questi percorsi! Non resta che augurare Buon Viaggio in Cri ai neo-Volontari da parte di tutto il comitato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento