menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione

La presentazione

Da lunedì 6 luglio al via il centro estivo di Spazio 4.0

Fino al 31 luglio, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13. Ospiterà bambini di età superiore ai 6 anni e ragazzi fino ai 17 anni compiuti

Anche Spazio 4.0 ha il suo centro estivo. La presentazione dell'iniziativa è avvenuta nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, alla presenza dell’assessore alle Politiche Giovanili Luca Zandonella e dell’educatrice Elisa Agnelotti.

«Siamo qui per dare lustro a questo centro estivo, effettuato in uno spazio aggregativo comunale, che per il mese di luglio vedrà bambini e ragazzi svolgere attività educative e ricreative» ha commentato l'assessore Zandonella. «Veniamo da un periodo difficile ed è un'iniziativa che può dare un po' di respiro alle famiglie che sono in difficoltà, con la tranquillità di avere i propri figli in mani sicure».

Il centro estivo sarà aperto dal 6 al 31 luglio, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13. La quota settimanale è di 70 euro, con possibilità di prolungare l'orario fino alle 14 pagando un sovrapprezzo di 10 euro al giorno suddiviso per i numeri di bambini aderenti. Spazio 4.0 rientra nell'elenco dei centri estivi legati al progetto 'Conciliazione Vita-lavoro': si può compilare la domanda per il contributo fino a martedì 30 giugno. I beneficiari avranno la retta coperta al 100%.

Si rivolge ai bambini di età superiore ai 6 anni e ai ragazzi fino ai 17 anni compiuti, provenienti da tutti i quartieri della città e anche dai Comuni della provincia. Il grest offrirà attività in musica, giochi motori, laboratori grafico-pittorici e manipolativi, nonché attività ricreative e manuali all’aperto: tutte azioni specificamente pensate per limitare i contatti e permettere di osservare le norme sul distanziamento sociale.

I bambini verranno suddivisi in gruppi, la cui composizione rimarrà fissa per l’intera durata del centro estivo; il rapporto bambini-educatori sarà quello stabilito dalla Regione, ovvero 1 educatore ogni 7 bambini dai 6 agli 11 anni, e 1 a 10 per gli adolescenti. Tutti gli operatori si impegneranno per offrire un servizio di qualità, con l’intento di rispettare con il massimo rigore possibile tutte le norme igienico-sanitarie volte al contenimento dell’emergenza epidemiologica.  

Per informazioni:

Elisa Agnelotti - 3339450889 oppure ely201188@hotmail.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento