Attualità

Dagli “ex” del Morigi un sostegno alla fondazione Casa di Iris

La gestione è sostenuta da 250mila euro della Regione integrati dai contributi di associazioni ed enti

Gli ex del Morigi che hanno raccolto la donazione

Un assegno a cifra tonda: 3mila euro per l’”Associazione Insieme per l'Hospice onlus”. A staccarlo è stato il presidente dell’associazione degli ex convittori “Collegio Morigi” Antonio Chitussi, dopo che in occasione di una “rimpatriata”, gli ex del Morigi avevano proposto una raccolta di fondi da destinare alla “Casa di Iris”. L’importo raggiunto è costituito da 1.500 euro donati dall'associazione  ex-convittori al quale si sono aggiunte le donazioni a titolo personale degli ex-convittori più un contributo della Banca di Piacenza. 

Nel corso della consegna della donazione, Chitussi ha evidenziato come l’Hospice costituisca «uno dei fiori all'occhiello nel nostro territorio, garantendo il supporto medico integrato da un servizio di assistenza d’eccellenza. Mantenere gli elevati livelli di qualità - ha aggiunto Sergio Fuochi, coordinatore della Fondazione per l’Hopice - richiede costi molto alti ai quali fanno riscontro la solidarietà e il cuore dei piacentini che offrono contributi preziosi all’attività svolta dalla nostra associazione. Il costo annuo di gestione della struttura è di circa 250mila euro coperti dalla Regione e dai contributi di solidarietà di associazioni ed enti».

Con Chitussi e Fuochi hanno partecipato alla cerimonia il direttore del Morigi Eugenio Silva, il rag. Paolo Marzaroli della Banca di Piacenza e gli ex convittori Giovanni Truffelli (vice presidente), Carlo Cerretti, Antonio Zoni, Aurelio Battaglia, Romano Valla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli “ex” del Morigi un sostegno alla fondazione Casa di Iris

IlPiacenza è in caricamento