Dal 10 ottobre iscrizioni aperte per il Premio Cat. A novembre un ciclo di workshop di cinema nelle scuole superiori

Dopo il successo della prima edizione, Cinemaniaci lancia Cat 2018, un concorso nazionale di recensioni cinematografiche e un ciclo di workshop locali a cura di esperti del settore

Il Premio Cat è nato nel 2017 come omaggio al giornalista e critico di cinema piacentino Giulio Cattivelli nel ventennale della sua scomparsa. Dopo il successo della prima edizione, Cinemaniaci lancia Cat 2018: un concorso nazionale di recensioni cinematografiche e un ciclo di workshop locali a cura di esperti del settore. La duplice iniziativa del seminario e concorso di critica cinematografica costituisce un’occasione preziosa per promuovere l’educazione all’audiovisivo e l’elaborazione scritta nella forma breve che caratterizza la comunicazione contemporanea.

Il contest di recensioni è rivolto ai giovani tra i 16 e i 26 anni di età (che alla data del 30/11/2018 abbiano compiuto 16 anni e non abbiano compiuto 26 anni) e prevede premi in denaro e pubblicazioni. Le categorie di gara sono tre: recensione-tweet da 280 caratteri, recensione standard di 1400 e saggio breve di 7000 (tutte con spazi inclusi). Oltre ai premi per ciascuna sezione del contest è previsto un premio Libertà, assegnato dalla giuria degli aspiranti giornalisti della giovane redazione Liberteam. Il concorso è attivo dal 10 ottobre al 30 novembre 2018 e l’iscrizione è gratuita. Su www.cinemaniaci.orge https://www.liberta.it/è pubblicata la documentazione ufficiale per partecipare al Premio Cat 2018: modulo di iscrizione (è necessario compilarlo in tutte le sue parti); regolamento (si consiglia caldamente di leggerlo con  attenzione prima di scrivere le recensioni); form per mandare le recensioni (si consiglia di scrivere le recensioni in programmi di scrittura come Word per poter contare facilmente i caratteri - spazi inclusi - e poi fare copia incolla, anche se il form non permette l'inserimento di testi che superano la lunghezza massima prevista). I membri della giuria sono Nanni Cobretti, Steve Della Casa, Federico Gironie  per Editoriale Libertà Barbara Belzini. Le premiazioni sono programmate entro la fine di gennaio 2019 allo Spazio Rotative.

Parallelamente, nel mese di novembre 2018, a Piacenza si propongono una serie di lezioni di cinema con ospiti provenienti dal mondo universitario, dei festival di cinema, dei quotidiani, della radio e delle riviste specializzate. Appuntamenti strepitosi sia per gli studenti che per tutti i cinefili con Nanni Cobretti (I 400 calci), Steve Della Casa (Hollywood Party), Mauro Gervasini (Film TV), Federico Gironi (Torino Film Festival). Gli incontri sono aperti a tutti, anche se l’orario privilegia chiaramente gli studenti, fino a esaurimento posti.


  
LEZIONI DI CINEMA. WORKSHOP CON GLI ESPERTI
 
Lunedì 5 novembre / Ore 14.30 - 16.30 Istituto Tecnico Economico G. D. Romagnosi
“Wes Anderson e il gran teatro della vita”
Federico Gironi (Torino Film Festival, Cineforum)

Lunedì 12 novembre / Ore 14.30 - 16.30 Liceo Ginnasio Statale M. Gioia
“Tarantino: cultura e violenza” 
Steve Della Casa (Hollywood Party)

Lunedì 19 novembre / Ore 14.30 - 16.30 Istituto Superiore di Istruzione Industriale G. Marconi 
“Riflessi in uno specchio scuro” 
Mauro Gervasini (Film TV, Mostra del cinema di Venezia)

Lunedì 26 novembre / Ore 14.30 - 16.30 Liceo Statale G. M. Colombini
“Sylvester Stallone. Autore, Eroe”
Nanni Cobretti (I 400 calci)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento