rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Fondi Pnrr / Pianello Val Tidone

Dall’Hub innovazione al rinnovo del teatro: 27 interventi per rilanciare Pianello

Investimenti per rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi a rischio spopolamento: il progetto per il comune della Val Tidone

Dall’Hub innovazione al rinnovo del teatro: un progetto, 9 azioni e 27 interventi «per fare rinascere e rilanciare Pianello». Il comune della Val Tidone è tra i borghi destinatari dei fondi del Pnrr assegnati dal Ministero della Cultura nell’ambito degli investimenti per rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi a rischio spopolamento.«Un progetto articolato che, tra le iniziative più interessanti – spiega la nota stampa del Comune - prevede interventi che porteranno alla costruzione di un nuovo hub poli culturale e al rinnovo degli spazi del teatro comunale e del museo. Non solo: il progetto prevede anche interventi per rilanciare il borgo come destinazione turistica, valorizzandone il paesaggio, la sua storia e le sue eccellenze enogastronomiche».

Questi gli interventi principali che verranno realizzati con i fondi del Pnrr.

RINNOVO DEGLI SPAZI DEL TEATRO - «È previsto – prosegue la nota - un intervento mirato all’adeguamento degli spazi attuali del teatro e all’efficientamento energetico dell’edificio, attraverso l’adozione di tecnologie orientate al risparmio energetico (pompe di calore ad alta efficienza) e alla generazione sostenibile e verde (pannelli fotovoltaici). Previste inoltre modifiche strutturali per favorire l’accesso e la fruizione per i portatori di handicap. I nuovi spazi potenzieranno la fruizione del teatro da parte della comunità di Pianello, attraverso la realizzazione di una piattaforma digitale di eventi poli-disciplinari (eventi teatrali, cinematografici, dibattiti, incontri con personalità del mondo artistico, dell’informazione, della politica, della cultura, promozione della cultura ed espressività giovanile, femminile)».

RINNOVO DEGLI SPAZI DEL MUSEO E DELLA BIBLIOTECA - «È previsto l’adeguamento funzionale degli spazi attualmente disponibili del Museo Archeologico e della Biblioteca, il ripristino in sicurezza di parti strutturali ed accessi, e l’acquisizione ed installazione di arredi, attrezzature e dotazioni tecnologiche, con l’obiettivo di creare spazi per un nuovo centro di documentazione e un archivio digitale sugli studi e le ricerche per la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio. Tali spazi potranno ospitare corsi di formazione anche attraverso l’attrazione di competenze e risorse professionali e intellettuali di riconosciuto livello».

SISTEMAZIONE DELLA TORRE COMUNALE - «Sono previsti interventi per l’adeguamento funzionale degli spazi della torre comunale (Sala Novara), con l’obiettivo di creare aule per attività di formazione. Si propone, inoltre, la realizzazione di un laboratorio (OpenLab) con specifiche finalità formative in ottica life-long learning (3-99 anni), con la presenza di animatori e docenti dal mondo imprenditoriale, accademico e professionale».

CREAZIONE DI UN HUB PER L’INNOVAZIONE - «È prevista la realizzazione di un nuovo spazio coperto a fianco del Teatro Comunale, per ospitare un hub di innovazione tecnologica a favore del polo industriale locale, che diventi punto di incontro di giovani interessati a iniziare un percorso lavorativo nel settore e nelle aziende del territorio, attraverso momenti di incontro periodici».

NUOVA AREA GIOCHI - «Di fianco al teatro – continua la nota stampa - è prevista la realizzazione di un’area attrezzata multifunzionale per bambini, che potrà prevedere la presenza di educatori e formatori (con il contributo del mondo associativo locale) per attività di educazione civica e stradale, nonché un’area giochi e riposo dotata di panchine tecnologiche provviste di ricariche per dispositivi multimediali».

COLONNINE ELETTRICHE - «È prevista la realizzazione di una stazione di ricarica elettrica per autoveicoli e mezzi commerciali per residenti e viaggiatori, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di un’economia della mobilità sostenibile all’interno del borgo».

PROMOZIONE TURISTICA E VALORIZZAZIONE TERRITORIALE - «Sono previsti diversi interventi per la promozione del turismo a Pianello come, ad esempio, la creazione di itinerari naturalistici e paesaggistici, storico-culturali e delle tradizioni, impiegando strumenti come le guide multimediali, la realtà aumentata e virtuale, la segnaletica interattiva e ausili per rendere i percorsi fruibili ai diversamente abili e alle fasce più deboli. I percorsi si baseranno su logiche di gaming e storytelling, per coinvolgere anche il pubblico più giovane. Verrà, inoltre, realizzato un portale web che funzionerà come unico punto di riferimento per tutte le iniziative organizzate nel comune di Pianello Val Tidone, siano esse di tipo culturale dedicate alla cittadinanza, o turistiche, dedicate a visitatori esterni al paese. Previste diverse attività per promuovere gli eventi e le iniziative che avranno luogo a Pianello, tramite campagne sui social media e sul web in generale, e tramite la creazione di pacchetti turistici ad hoc. Un’attività importante vedrà la valorizzazione dei siti archeologici del territorio, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Parma e Piacenza, attraverso la creazione di percorsi dedicati e l’uso delle tecnologie digitali (realtà virtuale e aumentata e logiche di gaming interattivo) per ampliarne la fruizione da parte di comunità e visitatori e migliorare la comprensione della Storia locale più antica».

VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE - «Sono previsti diversi interventi volti a promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio: innanzitutto la riqualificazione della piazza centrale del borgo (Piazza Umberto I), con l’obiettivo di valorizzarne la storia, e predisporla per accogliere strutture temporanee per ospitare nel corso di due giorni la settimana, durante la primavera e l’autunno, i banchi di un Mercato dedicato esclusivamente ai prodotti eno-gastronomici del territorio. Inoltre, di fianco al mercato, saranno ospitati i nuovi Laboratori, che avranno lo scopo di iniziare i visitatori e viaggiatori alle tecniche eno-gastronomiche locali e ai saperi dell’artigianato locale. Previste diverse iniziative ed eventi per promuovere le eccellenze enogastronomiche locali, come i nuovi appuntamenti della Sagra di S. Maurizio con l’allestimento di laboratori sui prodotti e saperi del territorio, oppure i nuovi appuntamenti del Festival La Via del Gusto, sviluppati con il contributo di docenti e cultori della materia a livello territoriale e regionale».

GIORNATE MEDIEVALI - «Previsti diversi appuntamenti per raccontare il Medioevo in Val Tidone, tramite incontri, conferenze, rievocazioni storiche, mostre e laboratori didattici. Il primo appuntamento è sabato 10 e domenica 11 giugno 2023 (vedi comunicato in allegato), a cui seguiranno gli appuntamenti del 7, 8 e 9 luglio e del 14, 15 e 16 luglio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall’Hub innovazione al rinnovo del teatro: 27 interventi per rilanciare Pianello

IlPiacenza è in caricamento