rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Ferriere

Dalla Regione 900mila euro a tre Unioni per potenziare le strutture sportive

Premiati i progetti di Vernasca, Rottofreno e dell’Alta Valnure

Il diritto allo sport, una priorità. Continua a crescere il Piano dell’Emilia-Romagna per rendere gli impianti sportivi più belli, sicuri e funzionali alle esigenze di chi lo pratica, a tutti i livelli. Sono 29 i progetti, presentati dai Comuni con meno di 15mila abitanti e dalle Unioni dei Comuni, che saranno finanziati con oltre 8,6 milioni di euro dell’ultimo bando previsto dal Piano regionale per la riqualificazione dell’impiantistica sportiva. Opere che genereranno un investimento complessivo di 12,6 milioni di euro, compresa la quota di cofinanziamento degli Enti locali.

Verranno finanziati dai tre ai quattro interventi in ciascuna provincia. A quasi tutti è stato concesso il massimo dei contributi erogabili, pari a 300mila euro, per i seguenti stanziamenti regionali nel territorio: 900mila euro a Comuni della Città metropolitana di Bologna e delle province di Piacenza, Modena, Reggio Emilia, Ravenna e Forlì-Cesena; 862mila euro in quella di Ferrara, 1,2milioni in quella di Parma e altrettanti in quella di Rimini.

«Stiamo attuando, ampliandolo ogni volta, un Piano senza precedenti- sottolinea il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che ha illustrato la rosa dei nuovi progetti finanziati in conferenza stampa insieme al capo della segreteria politica della Presidenza della Regione, Giammaria Manghi -. E per rimanere in campo sportivo, la nostra è una vera e propria maratona, che stiamo facendo per dare ai Comuni la possibilità di migliorare e innovare le proprie strutture. La stiamo correndo insieme per arrivare a un traguardo strategico: perché mettere a disposizione dei tantissimi sportivi e appassionati, così come di tutte le persone, e soprattutto dei giovani, impianti e spazi moderni è obiettivo comune, che contribuisce alla cifra qualitativa del nostro territorio, anche in termini di valorizzazione e attrattività. Per questo continueremo a investire sullo sport e sull’impiantistica sportiva, al fianco di Comuni ed Enti locali». Con quest’ultimo bando, salgono a quasi 180 gli interventi finanziati in questi anni in altrettanti Comuni attraverso il Piano regionale, per uno stanziamento complessivo della Regione di quasi 52 milioni di euro (43 milioni nei bandi precedenti) e un investimento generato che supera i 120 milioni di euro.

VERSO UNA NUOVA DOTAZIONE DI FONDI

Anche stavolta è stata intercettata una grande richiesta di sviluppo delle strutture sportive: 243 i progetti presentati dai Comuni, 39 dei quali da Comuni con più di 15mila abitanti, quando era una priorità premiare quelli con meno di 15mila abitanti. Una spinta, però, che la Regione non intende vanificare: già in questo bando la dotazione iniziale è stata aumentata di 3 milioni di euro rispetto ai 5,7 milioni inizialmente previsti, e nei prossimi mesi, fra fine 2022 e inizio 2023, è intenzione della Giunta mettere a disposizione dei territori una ulteriore, importante dotazione economica. Proprio per continuare a rispondere positivamente alla progettualità messa in campo dalle amministrazioni comunali.

I COMUNI PIACENTINI

L’Unione dei comuni dell’Alta Valdarda ha ottenuto un finanziamento da 300mila euro per interventi di ammodernamento (per un totale di 450mila), messa in sicurezza e riqualificazione del centro sportivo del Capoluogo di Vernasca.

L’unione dei comuni della Bassa Valtrebbia e Luretta ha ottenuto un finanziamento da 300mila (su un totale di 431mila euro) per un progetto di fattibilità tecnico-economica per la riqualificazione dell’area polivalente di via Tobagi (Comune di Rottofreno).

L’Unione dell’Alta Valnure ha ottenuto 300mila (su una spesa totale di 560mila) per potenziare le infrastrutture di rete per lo sport in tutti e quattro i comuni (Pontedellolio, Farini, Bettola e Ferriere). Per quanto riguarda il Comune di Ferriere il progetto prevede la realizzazione di un campo da bocce (40mila euro) nella terrazza della piazza dell’ex municipio. «In modo da sfruttare e rivitalizzare – spiega il sindaco Carlotta Oppizzi - anche quella parte di piazza che al momento non è sfruttata. Il campo sarà illuminato con luci a Led, almeno parzialmente alimentati da un impianto fotovoltaico con accumulo, la cui realizzazione è parte del progetto». Gli interventi di competenza pontolliese ammonteranno a 200mila euro e riguarderanno l'efficientamento del palazzetto e la realizzazione di un campo da padel coperto (apribile) annesso al medesimo impianto, come fa sapere il sindaco Alessandro Chiesa. Il Comune di Bettola è riuscito ad ottenere un finanziamento di circa 80.000 euro da destinare, assieme ad altre risorse appositamente stanziate dal Comune, alla copertura di un campo da tennis e di un campo da calcetto. A Farini i soldi (80mila euro) verranno impiegati per potenziare i centri sportivi del capoluogo e di Groppallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 900mila euro a tre Unioni per potenziare le strutture sportive

IlPiacenza è in caricamento