Dalla Russia per promuovere all’ombra del Cremlino gli affreschi pordeniani

Cinque giornaliste russe grazie alla collaborazione di Emilia Romagna Welcome e di Destinazione Turistica Emilia nei giorni scorsi hanno potuto ammirare da vicino gli affreschi pordenoniani

Nel lunghissimo elenco delle persone che in questi primi tre mesi hanno compiuto la “Salita al Pordenone” e visitato la basilica di S. Maria di Campagna, non ci sono soltanto turisti, viaggiatori e pellegrini, ma anche tanti addetti ai lavori. Tra questi, anche cinque giornaliste russe, provenienti da Mosca, che, grazie alla collaborazione di Emilia Romagna Welcome e di Destinazione Turistica Emilia, nei giorni scorsi hanno potuto ammirare da vicino gli affreschi pordenoniani e i tesori d’arte sacra custoditi tra le mura della basilica tramelliana. Tesori che finiranno presto sulle pagine e sulle schermate di alcune riviste e di alcuni siti internet russi, specializzati proprio in turismo culturale e in itinerari artistici. Le cinque giornaliste russe - accompagnate dal Direttore di Destinazione Turistica Emilia, Pierangelo Romersi, e da un’interprete - hanno espresso giudizi lusinghieri non solo in merito agli affreschi realizzati dal Pordenone, ma anche del progetto ideato dalla Banca di Piacenza che permette appunto, attraverso il “camminamento degli artisti”, di salire fino ai piedi della cupola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento