Ferrovie dello Stato

Pensiline e riqualificazione sottopassi: il restyling previsto per la stazione di Piacenza

L’ammodernamento delle aree dello scalo cittadino nel nuovo accordo quadro pubblicato da Rete Ferroviaria Italiana, attività per «migliorare l’accessibilità e favorire l’intermodalità»

Dalle pensiline alla riqualificazione dei sottopassi tra gli interventi di restyling per la stazione ferroviaria di Piacenza, una delle città coinvolte nel progetto previsto complessivamente in 13 stazioni d'Italia, per un importo di oltre 177 milioni di euro.

Questo secondo il nuovo accordo quadro appena pubblicato da Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane. Tre i lotti della durata di 1.095 giorni naturali consecutivi corrispondenti a 3 anni: il primo del valore di circa 76 milioni di euro, il secondo di circa 59 milioni e il terzo di circa 42 milioni di euro. Ad annunciarlo la nota stampa di Ferrovie dello Stato.

A Piacenza - si legge - sono previsti l’innalzamento dei marciapiedi a servizio dei binari 1, 4 e 5, il restyling e l’estensione delle pensiline esistenti, la riqualificazione dei sottopassi e l’adeguamento di scale ed ascensori. Saranno inoltre realizzati interventi per il potenziamento delle funzioni di stazione e il miglioramento sismico del fabbricato. Le aree antistanti la stazione saranno riqualificate nell'ottica di favorire una migliore accessibilità (ricollocazione taxi, posti auto riservati alle persone a ridotta mobilità e per la sosta breve).

In Emilia-Romagna sarà interessata dal restyling anche la stazione di Ferrara. Coinvolte anche le stazioni della linea L2 di Napoli (in particolare Cavour, Amedeo, Mergellina e Montesanto) e, sempre in Campania, le stazioni di Scafati e di Sarno, la stazione di Teramo (Abruzzo), Busalla, La Spezia, Genova Pegli (Liguria) e Pontassieve (Toscana).

«Le attività previste - sottolinea il comunicato dell’Ente - miglioreranno l’accessibilità delle stazioni e favoriranno l’intermodalità. Saranno allungati e innalzati i marciapiedi per facilitare l’accesso e la discesa dai treni, migliorata la segnaletica fissa di stazione, riqualificati i sottopassi pedonali e ampliate le pensiline, ammodernate le discenderie, i sovrappassi e le banchine con una caratterizzazione architettonica di standard elevato, migliorata la sicurezza (security) di stazione con elevati livelli di illuminazione di tutti gli spazi, inseriti nuovi tornelli e incrementato il sistema di video sorveglianza». La gara - spiega Ferrovie dello Stato - rimane aperta fino al 27 novembre 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensiline e riqualificazione sottopassi: il restyling previsto per la stazione di Piacenza
IlPiacenza è in caricamento