Domenica 4 novembre la Basilica di Sant'Eufemia in festa

Alle 11 si celebrerà la ricorrenza della Santa patrona con la partecipazione del Vescovo, Monsignore Gianni Ambrosio. Quest'anno ricorre anche il 40ennale dell'investitura dell'attuale prevosto, monsignor Pietro Casella

Un momento della tradizionale festa

Domenica 4 novembre, nella basilica di Sant'Eufemia, alle 11 si celebrerà la ricorrenza della Santa patrona: la partecipazione del Vescovo, Monsignore Gianni Ambrosio, conferirà lustro e rilievo alla ricorrenza. Quest'anno ricorre anche il 40ennale dell'investitura dell'attuale prevosto, Monsignore Pietro Casella, per cui celebrazioni e ricorrenze si sommano le une alle altre. Un tale traguardo di longevità fatalmente impone bilanci e resoconti, che tracciamo insieme a Monsignore Casella: «Sono tante gli episodi e le iniziative che hanno costellato questi primi quarant'anni ed i ricordi si accavallano vorticosi. Al mio arrivo la basilica era gravata da un decreto di chiusura già in fase esecutiva, per cui ce n'è voluto del bello e del buono per farla risorgere e riportarla al suo antico splendore», commenta, geloso e schivo custode di tutti i sacrifici affrontati al suo insediamento. Vero è che a fronte di un trend generalizzato di spopolamento del centro città e costante calo di partecipazione alla vita pastorale, la parrocchia di Sant'Eufemia è una realtà in controtendenza. «Sono circondato da anime premurose e sensibili» si schermisce Monsignore Casella, che per quest'anno vanta oltre 30 ragazzini iscritti al catechismo, attività in cui è coadiuvato dalle catechiste Claudia Carmagnola e Stefania Vignola. Anche il coro, capace di attrarre membri anche al di fuori dei confini della parrocchia, costituisce una realtà viva e pulsante ed ogni domenica arricchisce la santa messa principale, sempre accompagnato dal M.° Mario Genesi e diretto dal mezzosoprano Marilena Massarini. «Durante la celebrazione di domenica prossima verrà eseguito un “Mottetto di Sant'Eufemia” appositamente composto per la basilica dal M.° Mario Genesi - precisa Monsignore Casella - ed al coro si aggiungeranno il clarinetto del M.° Alessandro Ruggero e la voce del baritono Adrian Page». Queste anticipazioni non sono le uniche sorprese che si annunciano per le celebrazioni, le cui aspettative crescono di giorno in giorno e la sola maniera di soddisfarle sarà quella di prendere parte alla santa messa di domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento