rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Eletto Mattia Braghi / Gossolengo

Dopo anni anche Gossolengo ha (di nuovo) il sindaco dei ragazzi

Il primo cittadino Balestrieri: «Avvicinare i giovani alle istituzioni, con forme di partecipazione diretta può costituire una via importante di educazione alla legalità»

Giovedì 26 ottobre si sono svolte al Palazzetto dello Sport di Gossolengo le elezioni, organizzate dalla scuola secondaria di primo grado, del sindaco dei ragazzi e sabato mattina, nell’aula del Consiglio Comunale, si è tenuta la cerimonia di investitura della fascia tricolore, da parte del sindaco Andrea Balestrieri - alla presenza della giunta, della dirigente scolastica, delle insegnanti Federica Sivelli e Tiziana Marina e dei genitori - del sindaco neoeletto, Mattia Braghi e della sua Giunta composta da Matilde Basiola (Vicesindaco), Diego Delfanti (Assessore alla Scuola e Cultura), Stella Ricci (Assessore all’Ambiente), Nicolò D’Intino (Assessore allo Sport e Tempo Libero) e Matteo Meresciu (Assessore alla Legalità).

Il progetto “Sindaco dei ragazzi” è il risultato della proficua collaborazione tra l’I.C. Gossolengo – Rivergaro e l’Amministrazione Comunale e nasce dalla volontà di contribuire alla formazione educativa dei ragazzi ed avvicinare la società civile alle istituzioni, con l’obiettivo di favorire la partecipazione educativa alla vita della Comunità, un’educazione civica e politica nel senso più nobile del termine e la riappropriazione del territorio.

Grazie a questa esperienza viene data alle giovanissime generazioni un mezzo per essere ascoltate, permettendo loro di capire che, a certe proposte, vi può essere un seguito di realizzazione. Si, offre, dunque una risposta ai bisogni di dialogo e partecipazione dei ragazzi, avvicinandoli ai luoghi e decisioni locali, con l’idea che lo scambio e la discussione porteranno a politiche più attente ai bisogni giovanili.

«Siamo davvero contenti di aver contribuito a realizzare questo progetto scolastico. A Gossolengo mancava da tantissimi anni (c’era ancora l’Amministrazione Arbasi) e grazie anche alla disponibilità della dirigente scolastica Antaldi e soprattutto delle insegnanti – e naturalmente dei ragazzi che si sono messi in gioco – finalmente questa opportunità si è concretizzata nuovamente. Ritengo molto importante, per l’amministrazione che rappresento, poter favorire, grazie al sindaco dei ragazzi, la partecipazione sociale che ritengo essere una delle vie per prevenire il disagio giovanile. Avvicinare i giovani alle istituzioni, con forme di partecipazione diretta, con l’assunzione di specifiche anche se limitate responsabilità, può infatti costituire una via importante di educazione alla legalità», così il sindaco Andrea Balestrieri.

 «Da questa esperienza si vogliono far scaturire preziose occasioni di confronto con le giovanissime generazioni nonché momenti di conoscenza più profonda, puntando ad un arricchimento reciproco. Il “Sindaco dei ragazzi” diventa così uno strumento di educazione alla democrazia, alla partecipazione e all'impegno per tutta la collettività, per conoscere ed approfondire il punto di vista dei ragazzi sulla nostra comunità locale», ha detto l’assessore alla Scuola ed alle Politiche Giovanili Lauretta Alberti. Il programma che ha ricevuto la fiducia della maggioranza delle studentesse e degli studenti sarà presentato da Mattia Braghi nel corso del prossimo consiglio comunale mentre il primo impegno ufficiale del neo sindaco e della sua giunta sarà quello di presenziare, unitamente alle autorità civili e militari, alla cerimonia del IV Novembre in piazza con la posa della corona di alloro ai piedi del Monumento ai Caduti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo anni anche Gossolengo ha (di nuovo) il sindaco dei ragazzi

IlPiacenza è in caricamento