Attualità Stazione / Piazzale Guglielmo Marconi

Due Freccia Bianca sospesi da Trenitalia, l'Associazione Pendolari: «Forte preoccupazione»

«In qualità di pendolari e di fruitori del servizio ci sentiamo di sensibilizzare il Comune e la Regione EmiliaRomagna affinché possano perorare la nostra causa»

«L’Associazione Pendolari esprime la forte preoccupazione a nome di tutti i propri associati, nonché dei pendolari piacentini, per la decisione di Trenitalia di sospendere, a partire a lunedì 18 giugno, la circolazione dei treni Freccia Bianca 8802 (treno da Ancona a Milano che passa a Piacenza alle 8:24) e 8829 (treno da Milano a Ancona che parte alle 19:35 da Milano e passa a Piacenza alle 20:20)». Si legge in una nota dell'associazione piacentina. 

«La sospensione - continua -, che nel comunicato di Trenitalia, è temporanea fino al 13 luglio non fuga i dubbi dei pendolari per due motivi: le modalità di comunicazione non sono state affatto chiare (i tabelloni del nuovo orario, validi dal 10 giugno, esponevano ancora i treni in questione e il personale in stazione non era a conoscenza di alcuna variazione) e tempestive (molti pendolari hanno appreso la notizia solo lunedì mattina). Da diversi organi di stampa, da circa 2 mesi, si sente paventare la soppressione dei due treni Freccia Bianca come definitiva e non provvisoria e motivata da tagli di costi da parte di Trenitalia».

«In qualità di pendolari e di fruitori del servizio ci sentiamo di sensibilizzare il Comune e la Regione EmiliaRomagna affinché possano perorare la nostra causa. Per quanto i treni in questione non siano oggetto del Contratto Regionale di Trasporto sono in ogni caso utilizzati da molti pendolari di Piacenza, Parma e provincie limitrofe che per l’utilizzo di questi pagano un supplemento sul costo degli abbonamenti regionali mensili e annuali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due Freccia Bianca sospesi da Trenitalia, l'Associazione Pendolari: «Forte preoccupazione»
IlPiacenza è in caricamento