Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Cortemaggiore

«Eccedenze di latte: va bene per gli industriali, non per gli agricoltori. Il Governo intervenga»

Il sottosegretario leghista al ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio, in visita al consorzio Agri Piacenza latte di Cortemaggiore e a sostegno del candidato sindaco Luigi Merli: «Importante la filiera agricola ma anche quella politica, dal Comune al Governo»

«A Piacenza dove prevale la produzione di Grana Padano gli industriali sono contenti con il sistema di quote rigide di produzione, gli agricoltori no perché si trovano con eccedenze di latte rispetto alle quote che hanno le industrie». Il consorzio Agri Piacenza latte, che raccoglie sei milioni di litri di latte da circa 180 soci,  nel suo stabilimento di Cortemaggiore con quelle eccedenze produce il  formaggio a pasta dura Bianco d'Italia. Ma la situazione che il presidente Marco Lucchini ha rappresentato al sottosegretario leghista al ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, sembra essere piuttosto critica in Italia. Martedì 28 settembre Centinaio, nell’ambito di un tour organizzato dalla Lega a sostegno dei candidati sindaco della Lega in due Comuni piacentini al voto, ha fatto visita al deposito di Apl, lungo la Provinciale tra Corte e Fiorenzuola. Perché «il nostro compito – ha detto Centinaio – è quello di andare sui territori, ascoltare le istanze della gente e portarle a Roma». Così il presidente del consorzio Lucchini ha illustrato al ministro quanto sta accadendo nella filiera del latte.

«In questo settore l’Italia è sempre stata deficitaria, il nostro Paese è sempre stato il magazzino di scarico delle eccedenze europee. Con la fine del regime delle quote latte è aumentata di molto la produzione ma continuiamo ad importare 72milioni di quintali di trasformati o semilavorati, su un fabbisogno totale di circa 200milioni di quintali di latte. La grande quantità di latte che è in concorrenza con il latte straniero dovrebbe prendere le fette di mercato dei formaggi importati ma è un’operazione irrealizzabile perché i costi di produzione in Italia sono molto più alti di quelli esteri». Da qui il lavoro del consorzio Apl di stoccare il latte sottoforma di formaggio da stagionare: «Il latte in eccedenza spesso viene trasformato in formaggio bianco, senza marchio, come il Bianco d’Italia». Secondo Lucchi occorrerebbe governare il sistema inflazionistico ma «ci sarebbero altre soluzioni che hanno in mano le persone che ci governano: serve però la volontà di attuarle».

Con Centinaio erano presenti il candidato sindaco di Cortemaggiore, sostenuto anche dalla Lega, Luigi Merli, il consigliere Regionale Matteo Rancan, il responsabile dipartimento agricoltura della Lega di Piacenza Giampaolo Maloberti («siamo e saremo sempre al fianco degli agricoltori»), l’ex sindaco di Corte Gianluigi Repetti.

Il sottosegretario Centinaio in visita ad Agri Piacenza latte ©Leo Trespidi

«Importante la filiera agricola ma anche quella politica, dal piccolo Comune al Governo»

Il sottosegretario è intervenuto a Corte a sostegno della candidatura alla carica di sindaco dell’assessore uscente Luigi Merli, alla guida della lista “Centrodestra Cortemaggiore” sostenuta anche da Fratelli d’Italia. «Ho bisogno di filiere agricole e politiche: avere sindaci con cui poter interloquire quotidianamente permette di avere visioni di ciò che succede sui territori e ai primi cittadini di avere interlocutori a Roma – ha detto Centinaio. La filiera politica che parte dal Comune, passa per la Regione e arriva in Parlamento e al Governo funziona e permette di risolvere problemi oltreché trovare opportunità».

«Da parte nostra c’è e ci sarà massimo sostegno alle imprese e alle eccellenze del nostro territorio – è stato l’intervento di Merli. Grazie a Centinaio che ha potuto fare il punto della situazione nella filiera del latte, ascoltando problematiche direttamente dal presidente di Apl che saranno portate sicuramente all’attenzione del ministro Patuanelli. Questo è un buon metodo di lavoro: andare dentro le questioni, approfondirle nel merito per portarle sui tavoli dove i problemi possono essere risolti. E in questo lavoro il supporto della Lega è fondamentale così come sono fondamentali persone come il sottosegretario Centinaio ai tavoli dove si vanno a trovare le soluzioni per risolvere le problematiche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Eccedenze di latte: va bene per gli industriali, non per gli agricoltori. Il Governo intervenga»
IlPiacenza è in caricamento