menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Economia circolare, contenitori per la raccolta di tappi di bottiglie di plastica a tutte le scuole di Sarmato

Iniziativa che si inserisce nell'ambito delle attività legate al progetto Calendasco e Sarmato nel 2030

Economia circolare messa in pratica, questa l'intenzione che sta dietro alla consegna di contenitori per la raccolta di tappi di bottiglie di plastica alle studentesse e agli studenti di tutte le scuole di Sarmato, dall'asilo nido fino alla secondaria di primo grado.
La sindaca Claudia Ferrari con Cristiana Braghieri, imprenditrice responsabile dell'azienda Braghieri Plastic di Sarmato, si sono recate nelle scuole per consegnare i contenitori che serviranno alla raccolta dei tappi che verranno poi trasformati dall'impianto di recupero per un'economia circolare a km zero.
«Il progetto Raccolta Plastica di Braghieri Plastic è attivo da diverso tempo e abbiamo voluto coinvolgere tutte le classi delle diverse scuole per sensibilizzare anche i più piccoli e, perché no, i loro genitori a un'uso più consapevole dei materiali plastici» spiega la sindaca. Consapevolezza che i ragazzi della scuola secondaria hanno dimostrato di avere nella breve presentazione che hanno organizzato in occasione della consegna dei raccoglitori, tutta incentrata sul tema dell'ambiente e dell'impatto delle plastiche sul nostro pianeta; un momento di scambio e approfondimento che continuerà per i ragazzi nel corso dell'anno con un progetto interdisciplinare di educazione civica.

«Quest'iniziativa si inserisce nell'ambito delle attività legate al progetto Calendasco e Sarmato nel 2030 - continua Ferrari - abbiamo voluto concentrarci su una ripartenza dopo il Covid-19 quanto più possibile attenta agli obiettivi dell'Agenda 2030 sviluppando il bando regionale Shaping Fair Cities, azioni come questa, in cui i giovani potranno concretamente vedere il processo di riciclo e riuso sono fondamentali perché fanno davvero toccare con mano quanto ognuno di noi può fare la differenza con le proprie azioni».
La raccolta è quindi avviata e, compatibilmente con l'organizzazione scolastica e la situazione epidemiologica, si programmeranno delle visite al centro di raccolta per poter mostrare in pratica il ciclo di trasformazione del materiale plastico presso l'azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento