rotate-mobile
Attualità

Emergenza Coronavirus, la sottoscrizione per donare dispositivi tecnologici all'Ospedale di Piacenza

L'iniziativa "DonaUnTablet" sviluppata da Leonardo Castignoli, Fabrizio Capocasale e Roberto Gandolfi, che si occuperanno di testarli e installare le applicazioni necessarie. «Per un malato di terapia intensiva anche un tablet è importante in questo momento»

Mascherine, ventilatori polmonari, apparecchiature mediche ma non solo: l’emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova l’intero sistema sanitario nazionale, rendendo necessario anche l’utilizzo dei servizi più disparati e forse impensabili, come ad esempio i tablet.

Per questo Leonardo Castignoli, Fabrizio Capocasale e Roberto Gandolfi - da anni nel mondo della tecnologia - insieme a Luca La Mesa hanno deciso di creare una sottoscrizione dal nome “DonaUnTablet”, per raccogliere e mandare a tutti i nosocomi che ne fanno richiesta i preziosi dispositivi.

La donazione è aperta a tutti e, attraverso il sito internet donauntablet.it, con alcune semplici procedure è possibile donare l’apparecchiatura e dare il proprio contributo. «Una volta che i dispositivi saranno arrivati provvederemo a testarli e installare le applicazioni necessarie all’uso - in particolare videochiamate per i malati dei reparti - in modo da essere pronti e immediatamente utilizzabili da tutto il personale sanitario», spiega Castignoli.

«Lo spunto iniziale è arrivato da Andrea Paparo, direttore di Confapi Industria, in quanto l’Ospedale di Piacenza aveva una grande necessità di tablet» racconta Castignoli. «La richiesta si è poi rapidamente estesa anche ad altri presidi italiani, da cui abbiamo richieste per interi reparti».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, la sottoscrizione per donare dispositivi tecnologici all'Ospedale di Piacenza

IlPiacenza è in caricamento