rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Succede a Gian Luigi Rubini

Enrico Corti nuovo presidente de La Ricerca: «Più promozione educativa»

Giunge alla guida dell’associazione a 66 anni, in pensione dopo una carriera da funzionario pubblico, prima in Amministrazione provinciale, poi nelle segreterie comunali della provincia di Piacenza e nel Parmense

Cambio al timone dell’associazione La Ricerca: Enrico Corti succede a Gian Luigi Rubini. Al fianco del neopresidente della onlus fondata da don Giorgio Bosini l’assemblea dei soci ha eletto consiglieri Gian Mario Ampollini, Flavio Antelmi, Pieranna Massari e Donatella Peroni; revisori dei conti: Angela Opizzi, Giampaolo Stringhini e Angela Fasoli; probiviri Gabriella Cagnani, Piero Delledonne e Daniela Scrollavezza (quest’ultima già presidente per due mandati passati).

«Volto noto per il suo impegno sociale – spiega la nota dell’associazione - Enrico Corti è tra i fautori della rassegna culturale Cives in Cattolica. Nell’ambiente cattolico ha ricoperto diversi ruoli: sia in Azione Cattolica, sia poi come responsabile della Pastorale sociale della Diocesi, e fin da ragazzo impegnato al fianco di don Giancarlo Conte per la parrocchia di San Giuseppe Operaio. Giunge alla guida della “Ricerca” a 66 anni, in pensione dopo una carriera da funzionario pubblico, prima in Amministrazione provinciale, poi nelle segreterie comunali della provincia di Piacenza e nel Parmense». Tra i propositi quello di potenziare il dialogo con il territorio, “seminando concretezza”: «Ci sentiamo continuamente chiamati ad agire per il prossimo. Ma non basta: dobbiamo fare più cultura, più promozione educativa. Continuare con prevenzione e riabilitazione, sì, ma impiegando energie e risorse anche per essere da stimolo al territorio perché si tenga sempre alta l’attenzione su tutto quello che sta dietro questo malessere che affligge le persone, occorre progettare e offrire proposte alle istituzioni educative, al mondo del lavoro, cercare collaborazione».

«Oggi - prosegue la nota - l’associazione “La Ricerca”, da più di quarant’anni sul fronte della solidarietà, offre diversi servizi al territorio: non più solo assistenza e recupero dei giovani con problemi di tossicodipendenza, e alle loro famiglie, ma anche aiuto alle persone che stanno attraversando un momento di difficoltà dovuto a crisi relazionali, ma anche economiche, malattie, lutti, problematiche legate al gioco d’azzardo e al fenomeno hikikomori (ritirati sociali). Cinque le comunità terapeutiche gestite dalla storica onlus che ha sede sullo Stradone Farnese, oltre ad un’ampia gamma di servizi educativi e di prevenzione». 

«Le persone che incontriamo sono la punta dell’iceberg di una complessità di problemi che attraversano la nostra società. Siamo continuamente alla ricerca di dare risposte. E non demordono neppure ora in questo contesto di crisi finanziaria che sta colpendo in maniera ancor più pesante associazioni come La Ricerca che non hanno scopro di lucro». «Il nostro scopo – sottolinea il neopresidente - è servire le persone, non solo far tornare i conti”.  Ed è la conferma di una continuità del modo di vivere la propria mission che ritroviamo anche nelle parole di benvenuto del presidente uscente Gian luigi Rubini: “Bisogna continuare ad aprirsi alle esigenze che arrivano dal territorio sulla traccia lasciata dal nostro fondatore, che è quella di essere vicini a ragazzi e famiglie in difficoltà. Possiamo e dobbiamo continuare a farlo. Bisogna crederci, non solo con le parole, ma sentirlo con il cuore per essere credibili"».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Corti nuovo presidente de La Ricerca: «Più promozione educativa»

IlPiacenza è in caricamento