menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entro l’anno presentazione del nuovo sportello telematico che trasferisce online oltre 200 servizi comunali

Il vicesindaco Elena Baio: «Più efficienza e immediatezza, fondamentale per i cittadini attivare Spid»

«Il Comune è vicino, a distanza di un clic!». Questo lo slogan che accompagna gli oltre 200 nuovi servizi on line che il Comune di Piacenza presenterà entro l’anno, attraverso il nuovo sportello telematico che sarà accessibile tutti i giorni, senza limiti di orario, per i cittadini in possesso delle proprie credenziali di identità digitale Spid. Il nuovo sistema, che andrà a integrare e implementare il già ampio elenco dei servizi on line di cui è possibile fruire tramite il sito www.comune.piacenza.it, sostituirà per le pratiche in questione le consuete modalità di consegna dei documenti presso gli sportelli Quic di viale Beverora. Gli operatori comunali resteranno comunque a disposizione, fornendo assistenza telefonica in determinate fasce orarie, rispondendo via mail ai quesiti e alle richieste di chiarimento nonché – durante l’apertura degli uffici – tramite chat on line, garantendo un supporto in tempo reale per la compilazione dei moduli. 

«Sarà possibile, ad esempio – anticipa il vice sindaco Elena Baio – gestire comodamente via web, senza attese e nel momento più funzionale per ciascuno, procedure quali il cambio di residenza con relativa dichiarazione Tari, le domande per l’organizzazione di eventi, i certificati di destinazione urbanistica o quelli inerenti all’anagrafe canina. Questo contribuirà ad accrescere ulteriormente l’efficienza della macchina amministrativa, andando incontro alle esigenze di flessibilità, immediatezza e semplificazione di cittadini e imprese. Rendere Piacenza più Smart significa valorizzare i risvolti positivi che la tecnologia può avere nella pubblica amministrazione, riducendo tempi di attesa, costi e incombenze per gli utenti».

Sul sito Internet comunale, già nei prossimi giorni, appariranno avvisi che preannunciano la novità per i procedimenti coinvolti dalla digitalizzazione, affinché i cittadini possano esserne a conoscenza con anticipo. 

Sarà fondamentale dotarsi delle credenziali Spid, il sistema pubblico di identità digitale che consente di utilizzare, con una password univoca, non solo i servizi on line forniti dal proprio Comune di residenza, ma anche di accedere al proprio Fascicolo sanitario elettronico, ai portali di Inps e Agenzia delle Entrate, risultando inoltre necessario per fare richiesta di voucher quali i recenti Bonus Mobilità e Baby-Sitter stanziati dal Governo. Ottenere le credenziali Spid è semplice e gratuito: tutte le informazioni sono disponibili alla pagina web www.comune.piacenza.it/spid . 

«In questi mesi – sottolinea l’assessore Baio – tutti gli uffici comunali stanno lavorando al complesso progetto di digitalizzazione e, in questa fase di transizione, vogliamo accompagnare i cittadini in un percorso di innovazione molto importante, fornendo tutto il supporto necessario affinché questo cambiamento abbia un impatto positivo ed efficace per la collettività. A cominciare proprio dalla promozione di Spid come strumento di grande utilità, ormai indispensabile non solo per velocizzare iter quali l’ottenimento di un certificato o di un’autorizzazione, ma anche per accedere, ad esempio, a concorsi pubblici o a contributi comunali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento