menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Epidemie di oggi e di ieri, una cronaca per fare chiarezza

Le epidemie e le pandemie, tra passato e presente, in una ricerca storico scientifica a cura di Rosanna Cesena e Renato Passerini

È un piccolo volume ma intenso di notizie quello pubblicato da Rosanna Cesena e Renato Passerini, un medico ed un giornalista, edito in questi giorni da Tipleco. Entrambi i curatori della pubblicazione, nostri assidui collaboratori, hanno seguito e seguono la cronaca, purtroppo nefasta, della pandemia Covid -19, tuttora in corso, nell'intento di offrire ai nostri lettori un credibile ed utile contributo informativo. L'impegno è stato arduo, costante ed appassionato, ma non privo di forti emozioni che hanno generato ansia, preoccupazione, sofferenza, ma custodito anche speranze.

Le pagine del libro ripercorrono con il pensiero la storia delle tante epidemie e pandemie, che hanno flagellato l’umanità e offrono l’occasione per un confronto attuale nei vari contesti: infettivologici, clinici, di misure preventive, estensione dei continenti, terapie in uso e soprattutto gravi perdite umane, in termine di mortalità e distruzione.

Dalla più remota antichità, le civiltà hanno dovuto affrontare varie ondate epidemiche che si sono spesso protratte per molti anni o per secoli e la medicina occidentale ha descritto i contagi come una interazione dinamica fra condizioni ambientali, come il clima e la geografia locale e le qualità interiori degli individui. Oggi, si riconoscono batteri e virus come cause di malattie che si possono trasmettere da un individuo all'altro, ma alla fine dell'Ottocento, l'origine delle malattie infettive era ancora un mistero.

Le grandi epidemie del passato si distinguono tra infezioni batteriche, come la peste, la lebbra, la febbre tifoidea e virali, come il vaiolo e l'influenza. Si accompagnano o sono precedute da periodi di carestia e di povertà, ancora in atto, trovando facile diffusione per le precarie condizioni igienico sanitarie delle città.

La narrazione parte dal morbo che devastò l'Atene di Tucidide e giunge alla Covid-19, passando per lebbra, vaiolo, tifo e peste nera, dove l'impotenza dei medici era un tratto comune a tutte le descrizioni storiche. Seguono le epidemie e pandemie del XX secolo ed i Coronavirus fino alla riconosciuta pandemia di Covid - 19, dovuta a SARS - CoV-2 e le attuali e promettenti ricerche scientifiche, come i vaccini, gli anticorpi monoclonali ed i nuovi antivirali. Nella parte finale del libro l’originale "Microstoria della pestilenza a Piacenza", con documentazione storica agli atti dell'Archivio di Stato.  L’elegante progetto grafico della pubblicazione è di Elena Barbieri con l’apporto di Oreste Grana per il restauro delle immagini, di Giuseppe Pagani per le infografiche e del professor Mariano Andreoni, per la revisione testi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento