Fabrizio Corona a sostegno del Telefono Rosa, ma l'associazione declina l'offerta

Sabato 6 ottobre a Piacenza il popolare Fabrizio Corona per una serie di iniziative: quella benefica, però, salta

Barbieri con Corona

Sabato 6 ottobre, in occasione dell'ultimo giorno di Open Week organizzata da Le Club di Piacenza, si doveva svolgere un’iniziativa benefica sponsorizzata da Fabrizio Corona, che aveva intenzione - è quanto ha dichiarato il suo staff - di donare 2mila euro all’Associazione La Città delle Donne - Telefono Rosa.  L'associazione si occupa di attività di ascolto, accoglienza, sostegno e ospitalità protetta per donne vittime di violenza.  L'intento della famiglia Lusardi (che gestisce Le Club) e di Corona, non si limita alla sola donazione. Il fine è anche la sensibilizzazione dell'opinione pubblica su casi di donne che subiscono maltrattamenti domestici e non, abbattendo il muro di pregiudizio che tende spesso a far emarginare le vittime che hanno già avuto un passato "difficile", dando loro una seconda opportunità. Il connubio Le Club/Corona, è nato casualmente grazie all'amicizia che lega Antonio Garafolo (responsabile delle relazioni pubbliche del centro fitness) ed il manager d'origine piacentina, Pier Paolo Barbieri. A favorirlo, è il legame indissolubile che Corona ha con lo sport e il fitness, che da sempre è per lui un'ancora di salvezza nei momenti bui. Corona arriverà a Piacenza con Barbieri verso le 17.30 e dapprima si allenerà nelle sale della palestra e intorno alle 19, aveva l'intenzione di effettuare la donazione al Telefono Rosa. A seguire sarà offerto un rinfresco con musica, aperto sia ai soci che non (i non soci tra l'altro potranno accedere liberamente sin dal mattino alla palestra e provare gratuitamente tutti i corsi in programma).

Ma il direttivo del Telefono Rosa di Piacenza ha deciso di declinare l’offerta proposta. «Vista l'ambiguità – spiega il direttivo - che si è venuta a creare nella presentazione pubblica dell'iniziativa per la donazione in oggetto, l'Associazione ci tiene a chiarire che tale iniziativa è nata come un'offerta di abbonamenti alla Palestra Le Club, da parte di Corona, da destinare in beneficienza.  Le Club ha individuato il Centro antiviolenza come destinatario di tale regalo, accolto dall'Associazione al fine di portare benessere a donne che vivono un momento di difficoltà.  Non è mai stata proposta un'offerta in denaro che mai il Centro antiviolenza avrebbe accettato. A questo punto, suo malgrado, l'Associazione   si dissocia e declina l'offerta proposta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento