Farini, Travo, Vigolzone: alcuni comuni sospendono le messe nei cimiteri

Per evitare assembramenti e contagi in alcuni territori non saranno celebrate le messe nei cimiteri per Ognissanti

Alcuni comuni della provincia piacentina preferiscono non rischiare. L’innalzamento dei contagi degli ultimi giorni nel territorio ha spinto alcuni comuni piacentini a decidere di emanare ordinanze che vietano la celebrazione di messe nei cimiteri. È il caso, ad esempio, di Travo in Valtrebbia e Farini e Vigolzone in Valnure. Domani è infatti il 1 novembre – Ognissanti - mentre lunedì è il 2 novembre – la giornata dedicata ai defunti -. In questo modo sono vietate le celebrazioni nelle aree cimiteriali per evitare assembramenti di ogni genere durante le funzioni. I cimiteri rimangono aperti per le visite. Altri comuni del Piacentino preferiscono soltanto caldamente suggerire a tutti i partecipanti alle funzioni di non assembrarsi e garantire il corretto distanziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento