menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriere, l'apprezzamento di un villeggiante per i commercianti del posto

Ode dedicata ai commercianti di Ferriere. L’ha composta il lombardo Angelo Fregoni

La calamità del Coronavirus ha inflitto un duro colpo anche alle attività dei piccoli esercizi e delle altre attività del territorio specie a quelleAngelo Fregoni-2 dei paesi di montagna che per tutto il tempo del lockdown sono rimaste praticamente isolate e prive di quelle boccate di ossigeno che il via via delle seconde case genera nei fine settimana. Poi appena è stato possibile tutti si sono attrezzati per inseguire una nuova normalità e accogliere con ottimismo e sorriso i tanti frequentatori della dell’alta val Nure.

Tra questi anche il lombardo Angelo Fregoni, pensionato che dopo una vita di lavoro alla Motta dolciaria, nel 2010 - incoraggiato da una conoscente scrittrice che aveva avuto occasione di leggere alcune sue annotazioni - ha iniziato a scrivere poesie, spesso dedicate al tema del viaggio, presentate ogni anno su il “Il viandante” pubblicazione della Proloco di Magenta. Caratteristica delle sue poesie è la rima intesa come la somiglianza nel suono conclusivo di due parole, che, appunto, fanno “rima” all’interno della stessa frase. E’ nel contesto di questa passione che Fregoni ha composto un’ode “di stimolo” al piccolo commercio ferrierese. Ode scritta durante il lockdown. Proprio in questi mesi alcune delle attività menzionate hanno vissuto un avvicendamento nella gestione.

Ferriere 2020

Sono Angelo di nome e pur di fatto,

ma sono anche un po' distratto.

Tra mille ricordi che mi fan piacere,

c'è sempre anche quello di Ferriere.

Ricordo sempre tutti i negozianti ed ora che mi è data l'occasione,

ve ne darò una dimostrazione.

Con Danilo e Desolina,

pane, torte e cornetti freschi ogni mattina.

L'osteria dei viaggiatori dà ristoro a tutti quanti,

turisti, residenti e ambulanti.

Ci sono cose buone come prima,

al bar  pizzeria Celestina.

La persona che non t'inganna,

è sempre stata l'oreficeria Cavanna.

Per vitto e trattamento buono devi andare all'albergo Grondana,

lì, ci puoi stare per un mese o solo una settimana.

I primi per grandi feste e compleanni li devi ordinare dalla Carla Toscani,

che modella anche biscotti e torte ancora con le mani.

Per far contenti tutti quanti

c'è sempre il gran market di Lanfranchi.

Il grande e ben fornito market Ferrari,

ti serve molto bene a tutti gli orari.

Se volete vestire bene o fare tanti regalucci,

servitevi dalla grande merceria Maucci.

Per frutta, verdura e alimentari vari,

vai al negozietto ben rifornito di Giancarlo Ferrari.

Per abbigliamento, calzature e cose affini,

fidati del bel negozio di Marta Carini.

Andare al bar Garden di Ferriere

a gustare l'aperitivo è sempre un piacere.

Il bar Maglio suggestivo e romantico incoraggia le coppiette piano piano,

a volersi bene e a tenersi per mano.

Alla vecchia panetteria nuovo bar c'è sempre un gran movimento

e appena entri ti senti il cuor contento.

Casa mia: ferramenta, casalinghi e giochini,

fa contenti uomini, donne e anche bambini.

Sulla piazza dell'ex Comune, ci sta il negozio di un fiorista

con tanti ortaggi e fiori sempre bene in vista.

Il bar Barbara delizia tutti quanti,

con pizze, cene e feste danzanti.

E se poi vuoi fare il botto gioca pure all'Enalotto, quel simpatico gestore,

ti mette sempre il buonumore.

La salute è importante e se ti vuoi per ben curare,

alla farmacia Scaramuzza dovrai andare

con antidolorifico, pomata o ricostituente,

ti sentirai in forma sicuramente.

Ora vi saluto e se qualcuno avrò dimenticato,

perdonate; l'ho detto prima: sono distratto.

Auguro una buona e serena estate a tutti quanti,

ma sempre con distanza, mascherina e guanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento