Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

«Garantire alla Valtidone un ospedale funzionante e un pronto soccorso degno di questo nome»

Riapertura del pronto soccorso a Castello, Fd'I: «Ignote le modalità e i tempi dell’apertura. Gli eletti dai cittadini hanno appreso le decisioni assunte dai media e non dalla viva voce dei responsabili dell’Ausl»

Il gruppo consigliare di Fratelli d’Italia di Castel San Giovanni «accoglie con favore la notizia dell’imminente riapertura del pronto soccorso, per altro più volte sollecitata, ma all’evidenza, non si può non rilevare come risultino ignote le modalità e i tempi dell’apertura stessa». Scrivono in una nota gli esponenti del partito nel capoluogo della Valtidone: «Pare evidente che notizie frammentarie e per di più quasi dal sen fuggite non giovino ne alla popolazione, che necessita di chiarezza, ne alla politica, che richiede serietà. Vi era stato un impegno ad un incontro in consiglio comunale con il direttore generale Baldino, volto proprio, nella sede istituzionalmente competente, ad illustrare le iniziative che l’Ausl intende intraprendere per il potenziamento della struttura ospedaliera Castellana, in relazione anche ad un auspicato confronto con chi la popolazione di quel territorio e della Valtidone rappresenta. Così non è ancora stato, ma deve essere, poiché non si vede una sola ragione per la quale gli eletti dai cittadini debbano apprendere le decisioni assunte dai media e non dalla viva voce dei responsabili dell’Ausl». «Con riferimento alla ipotizzata riapertura del pronto soccorso - concludono da Fratelli d'Italia -  ribadiamo la necessità di garantire al territorio Valtidonese un nosocomio funzionante e un pronto soccorso degno di questo nome, con orario di apertura di 24 ore su 24. Stiamo parlando di sanità pubblica e di diritto alla salute, non di un centro commerciale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Garantire alla Valtidone un ospedale funzionante e un pronto soccorso degno di questo nome»

IlPiacenza è in caricamento