Gioca Piacenza, Vinci Piacenza: così si valorizza il territorio e le sue eccellenze

L'iniziativa è promossa dal Consorzio Piacenza Alimentare ed è stata presentata oggi  al Salone monumentale di Palazzo Gotico

Pisaroni, Umbelli, Tinto

Si chiama Gioca Piacenza, Vinci Piacenza l’iniziativa promossa dal Consorzio Piacenza Alimentare che è stata presentata oggi  al Salone monumentale di Palazzo Gotico dove per l’occasione si sta svolgendo anche il “Gola Gola” Festival, seppur in forma ridotta rispetto al tradizionale format a causa delle misure adottate per il Covid-19. Ad illustrare ilprogetto inserito in “Assapora Piacenza” di cui è responsabile il vicepresidente del Consorzio Stefano Perini, è intervenuto Nicola Tinto Prudente, voce nota di Rai Radio 2 che ha coordinato gli interventi del presidente del Consorzio Piacenza Alimentare Emanuele Pisaroni e del responsabile dell’iniziativa (che terminerà il 31 dicembre) Gianluca Umbelli. Com’è noto Assapora Piacenza è un progetto di marketing territoriale che si pone l'obbiettivo di incrementare il turismo enogastronomico verso il territorio di Piacenza, per far scoprire le proprie specialità ai visitatori di tutta Italia e non solo, permettendo di visitare le aziende del territorio (salumifici, caseifici, agriturismi, aziende agricole, cantine ecc..), avere la possibilità di capire come vengono realizzate le eccellenze del nostro territorio e di poterle degustare nei loro luoghi di produzione. E' possibile, sul sito www.assaporapiacenza.it effettuare prenotazioni per le aziende della rete creando un itinerario di visite.

giocoocaPcalimenta-2Le aziende che aderiscono si rendono quindi disponibili ad organizzare visite guidate (in italiano e inglese, per quanto possibile) per i visitatori interessati, prevedendo anche una degustazione dei propri prodotti (sia essa gratuita o a pagamento). In questo modo, le aziende potranno avere visibilità ed incrementare il proprio volume di visite alla produzione ed allo spaccio aziendale. L'iniziativa Gioca Piacenza, Vinci Piacenza cercherà di stimolare la visita alle aziende della rete Assapora Piacenza attraverso l'assegnazione di omaggi al raggiungimento un determinato numero di visite e degustazioni e darà la possibilità, a chi visiterà tutte le aziende, di partecipare all'estrazione di un week-end al castello di San Pietro in Cerro. I visitatori riceveranno una cartina della provincia di Piacenza dove sono evidenziate le aziende della rete Assapora Piacenza contenente anche una tabella gioco e un passaporto, all'interno del quale le aziende apporranno il loro timbro una volta che il visitatore effettuerà una visita o degustazione. Ai produttori verrà dato il kit da consegnare ai visitatori partecipanti (cartina, passaporto e leaflet del progetto). Inoltre, grazie ad un accordo tra il Consorzio Piacenza Alimentare ed il Comune di Piacenza, se esibito nelle biglietterie, il passaporto darà diritto all'ingresso ridotto ai musei civici di Piacenza (Palazzo Farnese e museo di storia naturale) e si sta lavorando per avere anche una partnership con XNL e galleria Ricci Oddi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il Sindaco - ha ricordato Pisaroni - ci ha stimolato a fare squadra e noi ce la stiamo mettendo tutta per superare questo momento di difficoltà. Guardiamo con ottimismo al 2021 e con la nuova piattaforma cercheremo di inserirci in modo adeguato nelle forti potenzialità del commercio on-line, nel contempo la piattaforma sarà una vetrina mondiale per tutti i nostri prodotti». «Con il Covid - ha detto - sono cambiate le abitudini ed anche il modo di fare turismo: c’è desiderio di scoprire i territori che producono le nostre eccellenze e questo coinvolge arte, cultura, paesaggi ed ovviamente l’enogastronomia. Con questa iniziativa vogliamo intercettare le famiglie e far conoscere i produttori, senza venire meno alla nostra mission che è quella dell’export».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento