rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Solidarietà

Parte la solidarietà per i bambini ucraini: ecco dove donare i vostri giocattoli

Collaborazione tra Anpas Piacenza e Centro Commerciale Gotico: dal 10 aprile un punto di raccolti di giochi nuovi e usati al centro di Montale

Proseguono a le iniziative di solidarietà per il popolo ucraino. Una mano tesa arriva ora dal Centro Commerciale Gotico che, in collaborazione con Anpas Piacenza, avvia una raccolta di giocattoli destinati ai bambini ucraini, sia quelli in arrivo o già arrivati a Piacenza nelle scorse settimane, sia per quelli che si trovano ancora lontano in situazione di emergenza.
Da domenica 10 aprile fino a sabato 16 sarà possibile portare giocattoli al punto di raccolta che sarà allestito nella galleria del centro commerciale di Montale. Tutte queste donazioni saranno poi gestite dal personale volontario di Anpas Piacenza che si occuperà dello smistamento e di farli arrivare ai piccoli sfortunati che stanno vivendo le conseguenze della guerra.

«Questa è un'iniziativa che abbiamo voluto dedicare ai bambini ucraini - spiega Monica Pollini, direttore del Centro Gotico - con un intervento su un tema toccante, quello dell'infanzia, e mettendo subito noi a disposizione i primi cinquecento giochi. Chiediamo ai piacentini di donare sia giocattoli nuovi che usati, purché siano in buone condizioni».

Paolo Rebecchi, coordinatore di Anpas, sottolinea il rapporto di fiducia e amicizia che lega l'associazione al centro commerciale piacentino: «La nostra realtà piacentina - sottolinea Rebecchi - si distingue sempre per la solidarietà e per la mano protesa a chi ha veramente bisogno. Grazie alla disponibilità e alla generosità del Centro Gotico, i giocattoli che saranno raccolti andranno sia ai bambini ucraini che sono già arrivati qui a Piacenza, ma andremo anche noi a portarli direttamente nei luoghi dove in questi giorni si sta vivendo questa emergenza, per una situazione che abbiamo visto con i nostri stessi occhi essere davvero disumana».

Parallelamente, Anpas prosegue anche la raccolta beni, soprattutto generi alimentari non deperibili, al centro allestito in piazza Cittadella, «che probabilmente - dice Rebecchi - poi trasferiremo altrove». 

Sempre sul fronte degli aiuti, il coordinatore regionale di Anpas Mauro Prati spiega che in questi giorni sarà inviata in Polonia, dove arrivano i profughi, una cucina da campo in grado di garantire mille pasti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte la solidarietà per i bambini ucraini: ecco dove donare i vostri giocattoli

IlPiacenza è in caricamento