Giovedì 16 maggio alla Cattolica un business game interfacoltà per valorizzare la biodiversità

54 studenti di 3 corsi di laurea in “gara” per lanciare sul mercato alimenti in via di estinzione. Strategica la collaborazione con il network Rural

54 studenti (6 gruppi), appartenenti a 3 diversi corsi: la laurea magistrale in "Food Marketing e Strategie Commerciali", la laurea magistrale in "Scienze e Tecnologie Agrarie" (con i due profili di "produzioni animali" e di "produzioni vegetali") e il Master di secondo livello SMEA in "Agri-food business”.

Sono loro i protagonisti del Business game ideato per spingere i ragazzi a sperimentarsi sul lancio di un prodotto alimentare tradizionale e di nicchia: «Ad ogni gruppo è stato assegnato d'ufficio un ambito d'azione differente: prodotti ortofrutticoli freschi; cereali e derivati; vite/vino; salumi; prodotti lattiero-caseari; carni fresche» - spiega il professore Edoardo Fornari, uno dei docenti che ha promosso il progetto tra didattica e pratica, insieme ai colleghi Marco Trevisan, Francesco Masoero, Adriano Marocco, Matteo Busconi, Stefano Boccaletti e Paolo Sckokai. «Ogni gruppo di lavoro è "misto", ovvero comprende studenti dei tre corsi, in modo da favorire la condivisione di competenze differenti».

Partner dell'iniziativa è il network Rural, che raggruppa piccole realtà produttive locali, tutte caratterizzate da produzioni di nicchia e tradizionali, focalizzate su prodotti alimentari "in via di estinzione", molto rari e molto particolari. L'obiettivo del network Rural è proprio quello di tutelare queste produzioni, difendendo quindi la biodiversità agricola. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«ll 16 maggio ogni gruppo presenterà la propria proposta» - conclude il professor Fornari. «Sappiamo già che tutti loro hanno individuato prodotti di aziende che parteciperanno volentieri al nostro evento, portando i prodotti da assaggiare alla Giuria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento