rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
La replica / Bettola

Gli organizzatori del mondiale enduro: «Disponibili ad un confronto con gli ambientalisti»

Il moto club di Pontedellolio che organizza la manifestazione internazionale a giugno a Bettola risponde alle associazioni che avevano manifestato perplessità sull’evento

Diverse associazioni piacentine si chiedevano quale potesse essere l'impatto di un evento come il mondiale di enduro per il territorio ambientale della Valnure. Gli organizzatori si dicono disponibili a confrontarsi. Il Moto Club Ponte dell’Olio, associazione sportiva dilettantistica nata nel 1980, con alle spalle un'esperienza di oltre 50 manifestazioni nazionali e regionali «organizzate in modo ineccepibile», si rende disponibile per un incontro con le varie associazioni ambientalistiche e affini (Legambiente Piacenza, Cai Piacenza, Gaep Piacenza, Fridays For Future Piacenza, Italia Nostra sezione di Piacenza), che recentemente hanno manifestato dubbi in merito alla gara valida per il Campionato del Mondo di Enduro, in programma a Bettola il 22 e 23 giugno, richiedendone la relativa documentazione. «Dubbi – spiega il presidente, Danilo Carini - di cui siamo venuti a conoscenza indirettamente tramite le testate giornalistiche locali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli organizzatori del mondiale enduro: «Disponibili ad un confronto con gli ambientalisti»

IlPiacenza è in caricamento