Gli over 65 di Gragnano soggiornano sulla riviera ligure

Attualmente si sta svolgendo il secondo turno che si concluderà il 4 febbraio, mentre il primo gruppo era partito lo scorso 7 gennaio. I soggiorni marini, sia invernali sia estivi, sono una delle iniziative volute dall’amministrazione comunale a favore degli anziani

Il sindaco Calza con il gruppo

Anche quest’anno un nutrito gruppo di over 65 del comune di Gragnano sta soggiornando sulla riviera ligure di Ponente, a Varazze, dove da qualche anno gli stessi gragnanesi amano ritornare.

Attualmente si sta svolgendo il secondo turno che si concluderà il 4 febbraio, mentre il primo gruppo era partito lo scorso 7 gennaio. I soggiorni marini, sia invernali sia estivi, sono una delle iniziative volute dall’amministrazione comunale a favore degli anziani: «Crediamo nella bontà di questa iniziativa» - osservano il sindaco Patrizia Calza, che ha recentemente fatto visita al gruppo, e l’assessore ai Servizi Sociali - Marco Caviati. «Cerchiamo di favorirla, sia coprendo il costo del viaggio che ottenendo prezzi di soggiorno calmierati grazie alle partenze di gruppo. Diverse sono le ragioni alla base di queste inziative, non solo quelle di tipo sanitario in quanto, mentre si favorisce il soggiorno in località in cui le condizioni climatiche sono migliori, si offrono anche occasioni di socializzazione, relax, divertimento e si combatte la solitudine».

A Gragnano sono 984 gli over sessantacinquenni, di cui 444 uomini e 540 donne; 92 sono gli anziani in carico al servizio sociale professionale. Alle loro esigenze si cerca di rispondere anche grazie al progetto “Adotta un anziano”, nell’ambito del Servizio Civile Volontario, che ormai da diversi anni viene scelto e finanziato da risorse nazionali e proprio in questi giorni ha preso servizio un nuovo giovane volontario. Quanto alle altre attività svolte dai Servizi Sociali Comunali, la responsabile Annamaria Romanini ricorda che nel corso del 2019 sono stati 44 gli anziani aderenti alle iniziative ricreative, ai pomeriggi al cinema e ai soggiorni marini; 15 quelli che hanno usufruito dell’ assistenza domiciliare tutelare, 8 quelli coinvolti dal progetto “dimissioni protette”, 18 gli anziani fragili che hanno usufruito dell’ assistenza domiciliare sociale e 26 quelli che hanno ottenuto l’accompagnamento sociale.

Mediamente 15 invece sono stati gli ospiti del Centro Diurno Anziani San Michele, realizzato in un immobile donato dalla Parrocchia  di San Michele Arcangelo di Gragnano e ristrutturato dal comune grazie ad un ingente contributo della Regione Emilia-Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Quattro feriti nello scontro sulla via Emilia

  • Rischia di annegare nella piscina di casa, salvata

  • Bonus covid ai parlamentari, la piacentina Murelli accusata dai giornali replica «No comment»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento