Gli studenti alla scoperta del Collegio Alberoni tra arte, storia e scienza

Anche quest’anno la Galleria Alberoni propone, per l’anno scolastico 2018-2019, a tutti gli Istituti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado (scuola elementare, media e superiore) un ampio progetto di attività e laboratori didattici

La sala degli Arazzi della Galleria Alberoni

A seguito dell’alto gradimento manifestato negli anni scorsi dagli istituti scolastici, anche quest’anno la Galleria Alberoni propone, per l’anno scolastico 2018-2019, a tutti gli Istituti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado (scuola elementare, media e superiore) un ampio progetto di attività e laboratori didattici, a costo assai contenuto,  aventi lo scopo di guidare gli studenti alla scoperta della lunga storia del Collegio Alberoni e del suo fondatore, nonché dell’immenso patrimonio storico, artistico, scientifico e librario alberoniano, patrimonio così importante e per questo idoneo a condurre gli alunni al centro della nostra stessa tradizione culturale storica, artistica e scientifica.

Ogni laboratorio o attività didattica prevede un costo classe di 50 euro. Si tratta di un importo che, ripartito sul numero medio di studenti di una classe, implica un onere pro-capite davvero contenuto di circa 2,50 euro.

E’ grazie al notevole sforzo finanziario dell’Opera Pia Alberoni e alla sua determinazione nel fare del patrimonio culturale del Collegio Alberoni un’occasione formativa preziosa per gli studenti, che è stato possibile configurare una proposta accessibile e vantaggiosa per gli Istituti scolastici piacentini.

Non solo attività didattiche e laboratori, ma anche progetti di ricerca e collaborazioni culturali tra Collegio Alberoni e Istituti Scolastici. Per le classi e gli Istituti interessati, è possibile ideare, in collaborazione con il Collegio Alberoni, veri e propri progetti di ricerca a misura di ragazzo.

Un progetto di visite e attività didattiche alla scoperta dell’immenso patrimonio culturale alberoniano

Il 21 maggio 1664 nasceva a Piacenza Giulio Alberoni, figura ecclesiastica e politica di spicco della prima metà del secolo XVIII. Nonostante le umili origini si conquistò un ruolo preminente nella politica europea e italiana, per giungere, in tarda età, a compiere la scelta di donare alla sua città un Collegio per la formazione del clero, custode anche di un notevolissimo patrimonio storico, artistico e scientifico.

Una collezione di 18 arazzi fiamminghi di Cinque e Seicento, una vasta pinacoteca con capolavori, tra gli altri, di Luca Giordano, Guido Reni, Jan Provost, Gian Paolo Panini, oltre a quello assoluto di Antonello da Messina raffigurante l’Ecce Homo, una collezione di crocifissi e sculture, una biblioteca di oltre 150.000 volumi con preziose cinquecentine e incunaboli e una straordinaria collezione di erbari antichi, una collezione naturalistica composta da sezioni di zoologia, mineralogia e fossili, un’antica aula di fisica corredata da un museo di strumenti scientifici, due osservatori, sismico e meteorologico, perfettamente funzionanti, l’antico osservatorio astronomico, costituiscono un patrimonio culturale che rappresenta una delle eccellenze della nostra comunità.

Il progetto didattico attivato, le cui referenti sono la Prof.ssa Maria Rosa Pezza, insegnante e ricercatrice presso il Collegio Alberoni e la Dott.ssa Claudia Marchionni, guida professionale con molti anni di esperienza nella conduzione di itinerari guidati e nell’animazione museale, permetterà agli insegnanti sia di costruire, di concerto con le predette, un percorso specifico all’interno dell’immenso patrimonio alberoniano, componibile in relazione ai programmi affrontati dagli studenti nel percorso scolastico, sia di accedere a vere e proprie attività/laboratori tematici che, a partire da una sezione del patrimonio culturale alberoniano, intendono iniziare i ragazzi alla scoperta di aspetti affascinanti della più ampia storia culturale locale e italiana.

(Per esempio, accedendo al laboratorio Libri in fasce, gli studenti, mentre percepiranno l’immensa dotazione di volumi custodita al Collegio Alberoni, effettueranno un vero e proprio viaggio attraverso la storia del libro e delle sue tecniche di costruzione applicandosi in una vera e propria prova di stampa).

Si tratta di un’opportunità che vale la pena di essere colta per conoscere un’Istituzione così culturalmente significativa per la storia della nostra città, facendone contemporaneamente una risorsa formativa per i ragazzi degli Istituti scolastici piacentini.

Tredici originali proposte didattiche modulabili sulle necessità di ogni classe

Il progetto didattico rivolto alle scuole è andato, di anno in anno, arricchendosi e consta oggi di ben 13 originali attività che permettono agli studenti di immergersi nella storia del Collegio Alberoni e del suo patrimonio e al contempo nella più ampia storia della cultura, dell’arte e della scienza.

Le tredici attività didattiche in sintesi

LIBRI IN FASCE, sarà dedicato alla presentazione del patrimonio librario del Collegio Alberoni e, attraverso esso, alla conoscenza della storia del libro, dall’incunabolo alle edizioni bodoniane.

IL FILO DEL RACCONTO, accompagnerà invece gli studenti alla scoperta della collezione alberoniana di 18 arazzi e delle narrazioni in essa iscritte.

I SEGRETI DEL FILO, introdurrà alla conoscenza dell’arazzo come opera d’arte, presenterà i segreti delle tecniche di tessitura, per guidare infine i ragazzi a cimentarsi personalmente nelle principali fasi realizzative: preparazione degli orditi e tessitura base di frammenti di un disegno.

Tiziana Benzi, restauratrice di arazzi, protagonista del recupero di due preziosi pezzi della collezione alberoniana, da anni collaboratrice del laboratorio di restauro di arazzi del Quirinale, ha progettato e ideato questo laboratorio che sarà condotto da Lei stessa e dai restauratori del suo staff.

L’AVVENTUROSA VITA DI GIULIO ALBERONI CARDINALE, avrà come obiettivo la presentazione della biografia del cardinale raccontata attraverso i suoi oggetti personali custoditi in Collegio (abiti, scrittoi, mobili, bauli, documenti autografi, dipinti, ritratti) e conseguentemente la scoperta dello stile di vita della società del suo tempo.

ANTICHI GIOCHI, DIVERTIMENTO PRESENTE. LE ATTIVITA’ LUDICHE DEGLI ALUNNI E LA VITA ALL’ALBERONI, si prefigge la presentazione della storia del Collegio Alberoni e degli usi e costumi della comunità in esso attiva da oltre due secoli e mezzo, con un’attenzione particolare alla presentazione e alla pratica degli antichi giochi che riempivano il tempo dello svago in Collegio: tamburello, pallamaglio, trucco, biliardo, scacchi, dama.

VITA DI COLLEGIO. SPAZI, ARCHITETTURE, AMBIENTI DEL COLLEGIO. FORME E ORGANIZZAZIONE DELLA VITA AL SUO INTERNO condurrà i ragazzi alla scoperta degli ambienti più significativi del Collegio: dal refettorio, alle aule, dal parlatorio, alla biblioteca, narrando la vita degli allievi e degli insegnanti in una scuola che ha formato generazioni di piacentini illustri.

ECCE HOMO, IL MISTERO DI UN VOLTO, sarà invece interamente dedicata alla conoscenza del capolavoro assoluto dell’arte antica custodito in Collegio, in un percorso di scoperta dei segreti della tecnica pittorica, della composizione del dipinto, della sapienza delle luci fino alla riespressione letteraria da parte degli studenti delle suggestioni provocate dall’incontro con l’opera.

QUANDO LA PIOGGIA CADE DAL CIELO E LA TERRA TREMA, sarà dedicata alla presentazione della storica e ancora attuale attività degli osservatori meteorologico e sismico del Collegio Alberoni nonché alla attività di osservazione delle sfera celeste.

RITRATTI NEL TEMPO. I SEGRETI DI UN VOLTO, condurrà i ragazzi, passando attraverso la visione dei più significativi ritratti della collezione alberoniana, a sperimentarsi come ritrattisti di un compagno.

L’EBARIO FANTASTICO guiderà i ragazzi nella realizzazione di un erbario di fantasia partendo dall’analisi di alcune tavole illustrate dell’Erbario dipinto di Fra Zaccaria da Piacenza (1722-1814), custodito al Collegio Alberoni, stimolando così la fantasia di ogni ragazzo educandone l’espressione, attraverso la conoscenza e la sperimentazione delle tecniche del disegno.

FIORI IN POSA. GLI ERBARI E LE PIANTE UTILI ha per scopo la conoscenza del patrimonio librario di carattere botanico presente nella biblioteca del Collegio Alberoni, in particolare proponendo agli alunni la differenza fra un erbario secco ed uno dipinto.

VINCENZO DE’ PAOLI. IL SANTO DELLA CARITA’ NELLA FRANCIA DEL SEICENTO permetterà ai ragazzi di scoprire il ruolo e l'azione Vincenzo de Paoli, ponendo l'accento sul contesto storico e sociale della Francia e dell’Europa Seicento, individuando, infine, i luoghi dell'azione vincenziana nella città di Piacenza.

UN ITINERARIO DI VISITA LIBERO, componibile in contenuti, tematiche e sezioni, dagli insegnanti delle classi in accordo con le guide del Collegio Alberoni.

E’ infatti di tale ampiezza e complessità il patrimonio culturale del Collegio che risulta opportuno permettere agli insegnanti di selezionare cosa intendano presentare ai loro studenti.

Itinerari e attività didattiche modulabili sulle esigenze delle classi

La competenza delle nostre guide permette di costruire itinerari di visita modulabili.

Ciascuno degli itinerari sopra descritti sarà condotto come una vera e propria attività laboratoriale nella quale si alterneranno momenti di racconto, animazioni, attività pratiche condotte dagli stessi studenti. Ogni insegnante potrà modulare l’attività selezionata sulle caratteristiche specifiche e sulle necessità dei propri studenti.

Referente per i progetti didattici sono la Prof.ssa Maria Rosa Pezza, insegnante e ricercatrice presso il Collegio Alberoni la Dott.ssa Claudia Marchionni guida del Collegio Alberoni.

Le visite e le attività didattiche sono prenotabili e si potranno svolgere durante l’intero anno scolastico 2018-2019 nelle mattine dal lunedì al venerdì con esclusione del sabato.

Presso gli uffici dell’Opera Pia Alberoni è a disposizione un servizio di segreteria e di prenotazione delle visite e delle attività didattiche. Gli insegnanti delle classi interessate ad accedere a uno dei percorsi attivati potranno contattare telefonicamente i recapiti sottoindicati e stabilire il giorno, l’ora e il tipo di attività.

Saranno conseguentemente messi in contatto con la guida che svolgerà la visita o l’attività in modo da modulare, se necessario, nel modo più preciso e confacente alle esigenze degli studenti, il percorso prescelto.

I recapiti per informazioni, prenotazioni e approfondimenti sono i seguenti

Opera Pia Alberoni - Via X giugno, 3 - 29121 Piacenza

Tel: 0523322635 – 3494575709

uffici@operapiaalberoni – info@collegioalberoni.it

www.collegioalberoni.it

L’Istituto Comprensivo Statale di Cadeo e Roveleto ha condotto, nell’anno scolastico 2014-2015, un’attività di esplorazione e ricerca nella storia alberoniana che si è concretizzata nella costruzione di un progetto multimediale e interattivo di presentazione del Collegio Alberoni, realizzato da ragazzi e destinato ai coetanei.

Il Liceo Respighi ha condotto, negli anni scorsi, progetti di ricerca sulla Specola Astronomica del Collegio Alberoni; il Liceo Colombini ha realizzato percorsi di ricerca relativi al patrimonio di erbari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento