Attualità

Gragnano aderisce al progetto di conciliazione vita-lavoro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Il Comune di Gragnano Trebbiense è uno dei soli sei comuni del Distretto di Ponente che ha aderito al  Progetto di conciliazione vita-lavoro, sostegno alle famiglie per la frequenza dei centri estivi volto a favorire l’accesso di bambini e ragazzi ai centri estivi, in concomitanza con la chiusura delle scuole e   promosso e finanziato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del Fondo Sociale Europeo. Il progetto si rivolge  agli alunni delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado nel periodo di sospensione estiva delle attivita' scolastiche (giugno/settembre 2018).

«L’istruttoria e la gestione del progetto - chiarisce il Sindaco Patrizia Calza  -porterà un ulteriore notevole aggravio di lavoro ai dipendenti dei Servizi Sociali Comunali e il Comune dovrà anticipare gli importi che verranno poi rimborsati dalla Regione, ma non si è voluto perdere questa opportunità importante a sostegno della Famiglia ed, in particolare, dei figli dei genitori impegnati nelle  attività lavorative». I gestori che intendono aderire al progetto devono presentare domanda all'ufficio servizi sociali del comune entro il 2 maggio 2018. «Si tratta di un ulteriore supporto ai genitori nella gestione famigliare riservata alle famiglie che presentano determinati».

Requisiti  ISEE, precisa l’Assessore ai Servizi Sociali Marco Caviati: «“Si invitano pertanto gli interessati a rivolgersi al più presto a un CaaF per acquisire la documentazione Isee aggiornata al 2018».

L'UFFICIO SERVIZI SOCIALI E' A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI INFORMAZIONE. TEL. 0523788760

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gragnano aderisce al progetto di conciliazione vita-lavoro
IlPiacenza è in caricamento