Gragnano, consegnata ai diciottenni la Costituzione

Nella giornata che ricorda la nascita del Regno d’Italia (17 marzo 1861-17 marzo 2019), l’amministrazione di Gragnano ha chiamato a raccolta i diciottenni del territorio per consegnare loro la Costituzione italiana. Come ricordava Pietro Calamandrei – padre costituente - ai giovani dell’Università di Milano, in un famoso discorso sulla Costituzione del 1955, il cui sonoro è stato riproposto, in estratto, ai giovani gragnanesi, «La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove: perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quello di Calamandrei è in sostanza l’invito alla partecipazione alla vita del proprio Paese e della propria comunità e alla cittadinanza attiva che il sindaco Patrizia Calza, che ha ripercorso in breve la storia del cammino dell’Italia verso la democrazia, con gli assessori Alessandra Tirelli, Marco Caviati e Alberto Frattola, hanno rivolto ai ragazzi e alle ragazze presenti all’evento. Si tratta di Denise Carini, Francesca Caviati, Filippo Fuochi, Gabriele Molinari, Nadia Ouzine, Simone Rodenti, Luca Rossi, Alessandra Schiavo, Loveinder Chand, Giada Benedetti, Lorenzo Franchini. Un invito al coinvolgimento e alla corresponsabilità è stato fatto coralmente anche dai rappresentanti delle Associazioni locali: Auser, Avis, Anspi Madonna del Pilastro, Associazione Michele Isobaleu, Polisportiva Campremoldo sopra, Liberamind, Pro Loco, G.S.Costa, MCL e Anspi Casaliggio. In conclusione la vice caporedattrice di Libertà, Paola Romanini, ha esaltato il ruolo e l’importanza delle associazioni, tutelate in Costituzione e ha invitato i ragazzi a utilizzare in modo corretto i social e a saper distinguere il vero dal falso, controllando l’origine delle notizie nonché a «diffidare dei falsi profeti che vi dicono che non c’è futuro. Il futuro siete voi e i giovani che abbiamo visto sfilare nelle piazze in questi giorni».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento