Gragnano, lavori di riqualificazione della rete acquedottistica da parte di Ireti

Ancora interdetta via Caselle per l’esecuzione di lavori di riqualificazione della rete acquedottistica da parte di Ireti: si tratta di un nuovo stralcio di lavori non previsto inizialmente

A Gragnano Trebbiense, è ancora interdetta via Caselle per l’esecuzione di lavori di riqualificazione della rete acquedottistica da parte di Ireti. Si tratta di un nuovo stralcio di lavori non previsto inizialmente. 

«Come è noto, l’acquedotto di Gragnano è stato oggetto recentemente di un importante intervento di riqualificazione e, contemporaneamente, è stata posata la fognatura in un lungo tratto tra il capoluogo e la frazione di Campremoldo Sopra» spiega il sindaco Patrizia Calza. «Nel corso dell’esecuzione dei lavori, che hanno subito anche una sospensione a causa della serrata determinata dalla pandemia, si è valutata la possibilità di utilizzare i risparmi di risorse sul primo cantiere per intervenire su un ulteriore tratto che collega il precedente oggetto di lavori con via Roma, esattamente in un punto antistante il Municipio e pure recentemente interessato da un ulteriore e diverso intervento, svolto sulla base di uno studio complessivo di distrettualizzazione e gestione delle pressioni con il quale Ireti potrà monitorare e controllare in remoto le portate distribuite nella rete acquedotto nonché di impostare un controllo più efficiente del sistema idrico ed un maggiore monitoraggio puntuale delle perdite idriche».

Nel tratto di via Caselle, dove ora si sta svolgendo il cantiere, erano posizionati diversi tubi, vetusti e con allacci collegati a tubi diversi: una situazione che ha determinato spesso rotture, disagi e necessità di manutenzione. 

«Con questo ulteriore lavoro si può davvero affermare che il nostro comune è stato oggetto di un importante intervento impiantistico che permetterà di razionalizzare e potenziare il sistema idrico integrato del territorio comunale. La posa delle nuove tubazioni interrate garantirà durabilità, affidabilità dei materiali e omogeneità con gli impianti esistenti: la nuova rete di distribuzione di acquedotto porterà anche notevoli vantaggi quali la riduzione degli sprechi idrici causati dalle perdite ed un servizio migliore alle utenze servite», commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Schiavi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...






 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento