menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Grazie agli operatori degli sportelli InformaSociale per la capacità di adattamento in questo momento difficile»

Il ringraziamento agli operatori del Consorzio Sol.Co. e al personale del Comune di Piacenza da parte dell’assessore Sgorbati e del direttore Pier Angelo Solenghi

«Gli sportelli InformaSociale, in appalto al Consorzio Sol.Co. Piacenza dal 2015, sono la porta d’accesso ai Servizi sociali e socio-sanitari della nostra città: quotidianamente i nove operatori, con professionalità diverse, su più sedi e con un’ampia copertura oraria settimanale, incontrano i cittadini e dialogano con loro via mail e telefono. In questa fase di emergenza l’attività non si è fermata: gli operatori InformaSociale sono infatti rimasti ininterrottamente in servizio, rispondendo alle varie disposizioni e modalità di rapporto con l’utenza, rappresentando con ciò un presidio fondamentale al servizio del pubblico». Con queste parole, l’assessore ai Servizi sociali, Federica Sgorbati e Pier Angelo Solenghi, direttore del Consorzio Sol.Co. Piacenza rivolgono il loro sentito ringraziamento agli operatori degli sportelli InformaSociale per l’abnegazione, la disponibilità e la capacità di adattamento dimostrate in occasione di questo periodo davvero delicato alla luce dell’emergenza Covid-19 e aggiungono: «A seguito della prima ordinanza sindacale del 25 febbraio le attività sono state riorganizzate, destinando il maggior numero di operatori possibili alle funzioni di sportello legate alle scadenze (in particolare a quelle relative al Bando Affitto) e garantendo quindi ai cittadini un servizio senza interruzioni. Sono state adottate particolari norme di sicurezza per limitare la permanenza di pubblico nelle sale d’aspetto e il Consorzio Sol.Co., fin dall’inizio dell’emergenza, ha fornito dispositivi di protezione e gel disinfettante al proprio personale e a disposizione dei cittadini in attesa agli sportelli».

Proseguono Sgorbati e Solenghi: «A partire dal 13 marzo l'InformaSociale è stato individuato quale principale porta d'accesso ai Servizi Sociali del Comune di Piacenza: una volta rilevati i bisogni, attraverso mail o telefono, gli operatori hanno attivato direttamente i contatti con il Servizio Sociale professionale. Sempre dal 13 marzo, gli operatori sono stati inoltre coinvolti a supporto del servizio Pronto Spesa Comune, per la ricezione telefonica delle richieste di spese a domicilio, destinate agli affetti da Coronavirus o per altri cittadini con fragili condizioni di salute. A fine marzo, ai due sportelli InformaSociale è stato assegnato il compito di fornire le prime informazioni in merito ai Buoni spesa nazionali (dal momento dell’annuncio fino a quello dell’attivazione del servizio online, oltre 500 sono state le richieste arrivate telefonicamente o via email)».

E concludono: «Dal 25 febbraio, gli operatori dell’InformaSociale hanno erogato oltre 2200 prestazioni - con una crescita di quasi il 40% rispetto allo scorso anno – e sono così riusciti a svolgere l’importante compito di orientare i cittadini dando loro un supporto essenziale anche in tempi di emergenza. Ci preme quindi riconoscere pubblicamente l’impegno, la flessibilità e la professionalità dimostrate dagli operatori del privato sociale che hanno garantito la presenza costante in un servizio diventato strategico per i Servizi sociali del Comune di Piacenza in questi due mesi, come pure riconoscere la disponibilità andata ben oltre l’orario di lavoro del personale comunale coinvolto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Economia

    Elezioni del CdA Terrepadane: Coldiretti contro Coldiretti

  • Economia

    Coldiretti: «Al Consorzio Agrario chiediamo più trasparenza»

  • Cronaca

    Covid-19: 24 nuovi casi e nessun decesso nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento