Attualità Vigolzone

«Grazie alla Regione ottimizzeremo i tempi di intervento sugli incidenti stradali»

Quasi trentamila euro dalla Regione alla polizia Locale dell’Unione Valnure e Valchero: saranno acquistate strumentazioni di ultima generazione che permetteranno di rilevare in pochissimi minuti gli incidenti stradali. Giovannini: «Più sicurezza per agenti e automobilisti»

Dalla Regione quasi trentamila euro alla polizia Locale dell’Unione dei Comuni della Valnure e Valchero, nell’ambito dei contributi assegnati tramite bando per la realizzazione di progetti per la qualificazione dei corpi di polizia Locale, messi a dura prova dalle attività rese necessarie per contrastare l’epidemia da Covid-19. La Giunta regionale lo scorso marzo aveva stanziato 1,7 milioni di euro per finanziare progetti di polizia di comunità, di collaborazione con il territorio, di orientamento nei confronti dei bisogni del cittadino e di comunicazione e trasparenza sulle attività realizzate e i risultati raggiunti. All’Unione Valnure-Valchero ne sono arrivati 29mila centosessantasei per progetti di sicurezza stradale e coordinamento condiviso per la riduzione dei fenomeni infortunistici. Altrettanti sono arrivati all’Unione Montana Alta Valnure per la sicurezza del territorio e all’Unione Bassa Valtrebbia e Valluretta per progetti di polizia e sicurezza stradale e legalità.

In Valnure e Valchero gli agenti guidati dal comandante Paolo Giovannini acquisteranno, con i fondi ricevuti, attrezzature di ultima generazione per laPaolo Giovannini-3 rilevazione degli incidenti. «Si tratta di un tablet con il quale saremo in grado, in pochissimo tempo, di disegnare la scena del sinistro stradale per gli accertamenti della dinamica» - spiega il comandante soddisfatto che il corpo di polizia Locale che dirige risulta «primo tra i quaranta ammessi ai finanziamenti». «Si perderà meno tempo, realizzando economie di gestione, e si eviteranno situazioni di pericolo per agenti e utenti della strada in quanto ora non sempre abbiamo a disposizione seconde pattuglie a “protezione” e a supporto della viabilità».

Con la nuova strumentazione, in pochi click e in pochi minuti gli uomini della polizia Locale avranno un disegno planimetrico, quasi realistico, del luogo dell’incidente. «Saremo in grado di liberare presto la strada dai mezzi coinvolti e di conseguenza anche il traffico con gli automobilisti incolonnati». Saranno poi acquistati anche un etilometro, un narcotest e strumenti per la rilevazione dei documenti falsi da installare sull’ufficio mobile di cui il comando con sede a Vigolzone è già in dotazione.

assistenti civici-4I circa trentamila serviranno poi anche per finanziare attività di supporto al lavoro della polizia Locale che potrebbe impiegare, in alcuni casi, gli uomini della protezione civile e gli assistenti civici. «Pensiamo a quelle situazioni in cui in un incidente rimane coinvolta una persona con un cane: il conducente viene trasportato in ospedale mentre l’animale deve essere preso in cura da qualcuno. Così le realtà del territorio di volontariato collegate alla nostra Unione potranno prestare assistenza in caso di particolari interventi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Grazie alla Regione ottimizzeremo i tempi di intervento sugli incidenti stradali»

IlPiacenza è in caricamento