Attualità

Green Pass europeo, così si torna a viaggiare: da quando entra in vigore

Il certificato digitale che attesta vaccino, guarigione o tampone negativo per il coronavirus è stato approvato dal Parlamento Europeo e verrà applicato a partire dal primo luglio 2021

Èufficiale: l’estate 2021 sarà quella del “Green Pass”, il certificato digitale covid che consentirà di muoversi liberamente in Unione Europea.

Il Parlamento Ue ha infatti dato il via libera definitivo a quello che diventerà un vero e proprio lasciapassare per chi ha ricevuto il vaccino anti coronavirus, è guarito o si è testato risultando negativo. Il testo è stato ultimato dagli europarlamentari, e dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

L’entrata in vigore e l’immediata applicazione sono previste dal primo luglio 2021. 

Green Pass, come funziona

Il certificato sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice QR. In entrambi i casi indicherà se una persona è stata vaccinata (e con quante dosi), se ha effettuato un test recente con esito negativo o se è guarita dall'infezione, e varrà in tutta l’area dell’Unione Europea.

Gli Stati dell'Ue, in presenza di Green Pass, non potranno dunque imporre ulteriori restrizioni di viaggio come quarantena, autoisolamento o test a meno che non si tratti di misure “ necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica". Per stabilirlo, si dovrà tenere conto delle prove scientifiche, "compresi i dati epidemiologici pubblicati dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Pass europeo, così si torna a viaggiare: da quando entra in vigore

IlPiacenza è in caricamento