I primi buoni spesa a 51 famiglie di Gragnano

Le risorse messe a disposizione dal Governo per Gragnano sono pari a oltre 24mila euro e devono essere utilizzate prioritariamente per sostenere coloro che non sono in grado di far fronte alle necessità quotidiane e non usufruiscono già di altri aiuti pubblici

I primi  buoni spesa spettano a 51 famiglie. Il Comune di Gragnano ha messo in pagamento oltre 20.700 euro per sostenere l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità ma altre domande sono già pervenute al comune e gli uffici del servizio sociale stanno procedendo alle valutazioni. 

Come è noto  le risorse messe a disposizione dal Governo per Gragnano sono pari a oltre 24mila euro e devono essere utilizzate prioritariamente per sostenere coloro che, per la propria situazione patrimoniale, avendo subito un sensibile calo del reddito in conseguenza delle misure adottate per combattere il contagio, non sono in grado di far fronte alle necessità quotidiane e comunque persone che non usufruiscono già di altri aiuti pubblici. 

 «I criteri applicati sono in linea con quelli previsti dall’Ordinanza di Protezione civile - commenta il sindaco Patrizia Calza che intende ringraziare le diverse imprese locali, le associazioni e privati che, allo scopo,  hanno effettuato donazioni sia in prodotti che in denaro. I Gragnanesi si dimostranono, anche in questa circostanza, davvero generosi. L’Amministrazione intende non lasciare solo nessuno, come fossimo “una cosa sola” e i nostri concittadini ci stanno vicini e ci aiutano. Ad oggi sono stati raccolti  oltre 20mila euro: una somma che sarà davvero preziosa in considerazione del fatto che la riapertura delle attività non è stata ancora ufficialmente sancita e comunque anche quando lo sarà, non tutti torneranno a riprendere l’attività precedentemente svolta con i ritmi prima consueti. Come ho già messo a verbale, in occasione del Consiglio Comunale svoltosi da remoto, l’elenco dei donatori verrà conservato agli atti, a futura memoria».

Ai destinatari vengono forniti buoni spesa che possono variare da 150 a 500 euro complessivi, suddivisi in tagli di minor importo, per poter essere spesi presso gli esercizi commerciali locali. I beni acquistabili sono solo beni di prima necessità, alimenti e farmaci e non danno diritto a resto contante. I buoni sono nominativi e vengono consegnati agli aventi diritto direttamente dal personale comunale che provvede a convocare  gli stessi al fine di evitare code e assembramenti. La lista dei negozi è consultabile sul sito web del Comune: si tratta di esercizi che hanno risposto al Bando prodotto e pubblicato dal Comune e si sono convenzionati con esso. Una volta alla settimana il personale incaricato dal Comune ritira personalmente nei negozi i buoni che sono stati spesi e l’Amministrazione Comunale provvede a rimborsare il commerciante. Tutta l’operazione è coordinata dalla Responsabile dei Servizi Sociali dott.ssa Annamaria Romanini.

«Prima della distribuzione dei buoni spesa - aggiunge l’Assessore Marco Caviati - si è provveduto alla distribuzione di borse alimentari e di beni di igiene personale , detersivi e detergenti. Continueremo a farlo utilizzando anche i prodotti messi a disposizione dalle Associazioni   Locali come la Pro Loco e da MCL con cui la collaborazione è attiva anche  durante tutto l’anno».

 Chi volesse ancora contribuire al Fondo Solidarietà con bonifico bancario  lo potrà fare indicando i seguenti dati: BENEFICIARIO: COMUNE DI GRAGNANO TREBBIENSE TESORERIA COMUNA LE

IBAN: IT 96 A 05156 65330 CC0400006057

CAUSALE: Emergenza Covid-19

Le donazioni  di beni alimentari, beni per l’igiene della persona e della casa è invece possibile tramite consegna a:

SERVIZI SOCIALI, COMUNE DI GRAGNANO TREBBIENSE, Via Roma 121Gragnano Trebbiense contattando il numero  0523788760.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • Ferriere, il nuovo sindaco è Carlotta Oppizzi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento