menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I volontari Anpas Valtrebbia alla Centrale Operativa del 118 Emilia Ovest di Parma

L’incontro è stato fortemente voluto dagli operatori della Pubblica travese desiderosi di conoscere di persona il cuore organizzativo del nostro 118 e incontrare i professionisti della Centrale, usualmente sentiti dall’altra parte del telefono

Nel pomeriggio di giovedì 1 ottobre un gruppo di volontari Anpas della Pubblica Assistenza “Valtrebbia” di Travo, guidati dal presidente Fiorenzo Bonetti e dall’infermiera del Pronto Soccorso e volontaria travese Isabella Zermani, è stato ricevuto della Centrale Operativa del 118 Emilia Ovest con sede a Parma, portando anche i saluti del coordinatore provinciale Paolo Rebecchi, impossibilitato per impegni istituzionali.

Ad accogliere i volontari travesi è stato il dottor Adriano Furlan, direttore della Centrale, il dottor Antonio Pastori dell’Emergenza regionale, i coordinatori e gli infermieri della Centrale e dell’eliambulanza. L’incontro è stato fortemente voluto dagli operatori della Pubblica travese desiderosi di conoscere di persona il cuore organizzativo del nostro 118 e incontrare i professionisti della Centrale, usualmente sentiti dall’altra parte del telefono. La Centrale Operativa di Parma è infatti il luogo in cui giungono le telefonate al 118 che partono dalle provincie di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. Un professionista sanitario nel colloquio con l’utente identifica il luogo della chiamata, la gravità e il tipo di patologia per cui si chiede aiuto. L’operatore sceglie quindi il mezzo idoneo da inviare, telefonando direttamente alle diverse Pubbliche Assistenze di ANPAS sul territorio, o alle diverse sedi di Croce Rossa, inviando inoltre, quando necessario, un’automedica o l’eliambulanza. Si tratta di un lavoro delicatissimo che ha conosciuto numeri d’intervento immensi durante il periodo più acuto della pandemia. Gli operatori del 118 hanno spiegato procedure e modalità di servizio confrontandosi con i volontari sulle modalità di interazione più efficaci. Data la frequenza degli interventi dell’elisoccorso nel territorio della Valtrebbia, il coordinatore della Centrale ha accompagnato i volontari ad ascoltare anche gli operatori di eliambulanza e a prendere visione delle strumentazioni direttamente sull’elicottero.

I volontari della Pubblica Assistenza di Travo infine hanno ringraziato per l’accoglienza e la grande disponibilità, ricordando l’enorme supporto, la vicinanza e la professionalità che sempre gli operatori del 118 riservano al personale in servizio sulle ambulanze. Nel salutare, i volontari hanno rivolto un invito ai professionisti sanitari affinché vengano a Travo graditissimi ospiti della Pubblica Assistenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento