Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità Gragnano Trebbiense

Il 53esimo anniversario della sezione Avis di Gragnano e i riconoscimenti ai donatori

Da parte di tutti è stata chiaramente espressa la volontà di contribuire a far crescere l’ associazione mantenendo e migliorando quello che è stato costruito nel passato da chi ci ha preceduti

Dopo due anni, superata l’emergenza Covid, la sezione Avis di Gragnano nel 53esimo anniversario della sua fondazione, ha riproposto la tradizionale cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai donatori. Dopo la santa messa celebrata da Don Andrea Campisi, alla presenza di rappresentanti di altre sezioni del territorio provinciale, il presidente provinciale Gilberto Piroli, il presidente comunale Alberto Barbieri e Maruska Fusini, in qualità di segretario provinciale e consigliere nazionale, nonché componente il comitato paritetico Avis-Ministero dell' Istruzione, attraverso i loro interventi hanno sottolineato l’impegno di Avis a  «guardare avanti, a scrutare l'orizzonte perché il volontariato è  un valore al servizio dell’intera comunità, ed in particolare  fare il volontario donando sangue è qualcosa di straordinario perché significa  donare vita e speranza a chi le sta perdendo».
Da parte di tutti è stata chiaramente espressa la volontà di contribuire a far crescere l’ associazione mantenendo e migliorando quello che è stato costruito nel passato da chi ci ha preceduti.

In particolare gli intervenuti hanno evidenziato l’esigenza di «colmare il gap generazionale al fine di garantire continuità, sia per quanto riguarda l’indice di donazione sia per mantenere viva la sezione, ricorrendo a vari strumenti quali il superamento degli stereotipi, al fine di favorire  l’incontro fra generazioni diverse, l’investimento nella formazione e soprattutto, collaborando e co-progettando con le scuole, di ogni ordine e grado». Proprio su questo punto si è incentrata la riflessione di Maruska Fusini, la cui proposta di collaborazione è stata accolta con entusiasmo dalla Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo di San Nicolò - Elena Camminati- intervenuta all’incontro. L’educazione all’impegno, al rispetto di sé e soprattutto alla comprensione  e valorizzazione del concetto di dono sono i valori ripresi dalla sindaca Patrizia Calza, che nell’occasione ha voluto con sé il sindaco del consiglio Comunale dei ragazzi - Filippo Cigalini -a testimoniare l’impegno profuso dall’Amministrazione Comunale nel valorizzare e promuovere le varie forme di cittadinanza attiva e il valore  del dare gratuitamente  attraverso una serie di progetti pensati e realizzati grazie alla condivisione con il corpo decente della scuola locale.  

I donatori premiati sono stati, con distintivo in rame: Alberici Fabio, Ballarini Antonello, Bersani Paolo, Bertuzzi Paolo, Canderle Federico, Canderle Riccardo, Grasso Lorena, Omacini Giovanni, Ouzine Omar, Poverelli Matteo, Saroti Andrea, Tortora Annalisa. Con distintivo in argento Beretta Pietro, Buscarini Matteo, Cosanti Giuseppe, Marzani Maximilian, Pasquali Federico, riviera Manuele, con distintivo in argento dorato Bettaglio claudia, cascio Giovanni Mario; con distintivo in oro Castellani Alessandro, Cicalla Sergio, Sartori Claudio, Tassara Sergio; con distintivo in oro e rubino Castellani Alberto, Ferri Giuseppe, Sordi Giuseppe, Vignola Alessandro. Con distintivo in oro e smeraldo, grazie a 87 donazioni Costantini Emilio; con distintivo in oro e diamante Maruska Fusini e Magnani Ermenegildo rispettivamente con 115 e 105 donazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 53esimo anniversario della sezione Avis di Gragnano e i riconoscimenti ai donatori
IlPiacenza è in caricamento