Il 7 aprile la marcia di Podenzano e 18° maratona Valnure-Valtrebbia

La manifestazione podistica non competitiva è organizzata dal Comune di Podenzano e dal Gruppo Marciatori Gelindo Bordin, si terrà il 7 aprile con partenza ed arrivo dal centro sportivo comunale

Si è svolta questa mattina, presso il Palazzo della Cultura di Podenzano, la conferenza di presentazione della Marcia di Podenzano, 18° Maratona Val Nure Val Trebbia, manifestazione podistica non competitiva organizzata dal Comune di Podenzano e dal Gruppo Marciatori Gelindo Bordin, che si terrà il 7 aprile con partenza ed arrivo dal Centro Sportivo Comunale.  A fare gli onori di casa il sindaco Alessandro Piva che ha sottolineato come sia uno degli eventi più importanti del territorio perché giunto alla 18 edizione e perché raccoglie tanti partecipanti anche dalle province limitrofe, dimostrando come sia apprezzata sia nella componente sportiva che in quella dell’accoglienza. La manifestazione, ricorda Piva, ha un carattere fortemente benefico e quest’anno l’intero incasso sarà devoluto al Comitato di Podenzano della Croce Rossa Italiana, gruppo in forte crescita, per l’acquisto di una nuova ambulanza a servizio di tutto il territorio: ciò sarà possibile perché l’amministrazione comunale si accolla tutte le spesa della manifestazione proprio per porte devolvere l’intero incasso al netto delle spese organizzative. Dal sindaco i ringraziamenti alla Gelindo Bordin, alla quale il Comune delega l’organizzazione dell’evento e a tutte le associazioni del territorio che l’hanno coadiuvata, alla CRI di Podenzano ed alla Pubblica Assistenza Val Nure e alla Pubblica Assistenza San Giorgio e naturalmente al Comune di Vigolzone, partner organizzativo, nel cui territorio si svolge una buona parte dei percorsi che saranno di 5.5, 12.5, 21 Km e naturalmente i 42 Km della Maratona, unica rimasta della Provincia di Piacenza. Il sindaco di Vigolzone Francesco Rolleri, presente alla conferenza, ha ringraziato il Comune di Podenzano e la Gelindo Bordin per l’organizzazione di un evento che è a tutti gli effetti un’eccellenza provinciale e che ha l’indubbio merito di essere un traino commerciale e turistico per tutto il territorio della Valnure. In rappresentanza del Comune di Podenzano anche l’assessore allo Sport Mario Scaravella che ha messo l’accento su come vivere il territorio a piedi, camminando o correndo, sia a tutti gli effetti una scelta di vita ambientale, scelta che l’amministrazione comunale è lieta di propagandare

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è proprio di ambiente che ha inizialmente parlato il Presidente dal G.M Gelindo Bordin Luciano Vitali: uno fra i tanti scopi della manifestazione è valorizzare il paesaggio ed in particolare il tratto interessato dal torrente Nure che accompagna i marciatori nella fase iniziale del percorso. Ma le parole più importanti sono state spesa da Vitali per ringraziare tutte le associazioni podenzanesi che hanno collaborato alla preparazione della manifestazione: Pro Loco Podenzano, Pro Loco San Polo, Auser, Avis, CRI Comitato di Podenzano, Gruppo Alpini, Protezione Civile Gruppo Vega, Polizia Municipale dell’Unione Comuni Val Nure e Val Chero, Signore in Giallo, Kanagà, Famiglia Podenzanese, Gruppo Marciatori Farnesiana, il fotografo Camillo Murelli e naturalmente l’amministrazione comunale e l’ufficio Tecnico per l’indispensabile supporto. Manifestazione che come sempre è inserita all’interno del Calendario FIASP di Piacenza rappresentata oggi dal Vice Segretario Fabio Rapaccioli che ha rimarcato l’importanza di coinvolgere tutte le associazioni per una comune finalità benefica tramite una manifestazione podistica che è anche un modo semplice e salutare di tenere comportamenti salutari. Per ultimo ha parlato Alberto Montanari, coordinatore della logistica per CRI Podenzano e organizzatore del Servizio Assistenza durante la marcia, che ha ringraziato la Gelindo Bordin ed il Comune per il contributo che verrà devoluto ed ha illustrato il complesso impianto organizzativo che prevede lo spiegamento di 20 volontari in divisa rossa, 6 ambulanze, tre macchine per il monitoraggio del percorsi  tra le quali una jeep dedicata espressamente alla parte alta ed impervia del percorso della Maratona, quindi la zona del Bagnolo e della Costa di Albarola. Un’opportunità, spiega Montanari, anche per dimostrare il valore e l’impegno che CRI Podenzano mette a disposizione a favore di tutto il territorio. Filippo Gardelli, consigliere della Gelindo Bordin, ha spiegato come il Centro Sportivo di Podenzano sarà un vero e proprio villaggio Maratona dove i marciatori saranno accolti dal proverbiale ristoro finale che potrà essere consumato nei tavoli predisposti nel prato centrale con a corollario alcune associazioni che ci terranno compagnia e promuoveranno la loro attività: tra queste Armonia Onlus, Associazione Autonoma Diabetici Piacentini, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, AIDO Podenzano e la CARITAS Podenzano oltre naturalmente al posto mobile avanzato della CRI di Piacenza ed allo stand del Gruppo Vega della Protezione Civile che ospiterà l’Unità Cinofila di Soccorso dei Lupi di Piacenza. L’appuntamento è quindi per domenica 7 aprile a partire dalle ore 7 e per tutta la mattinata presso il Centro Sportivo di Podenzano: anche chi non parteciperà alla marcia potrà comunque intervenire, contribuendo alla raccolta fondi per la CRI, acquistando al prezzo di 2,50 euro il braccialetto segnapresenza che darà diritto a usufruire del ricco ristoro finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento