«Il centro "La Buca" polo sportivo attrattivo anche per le famiglie»: al via i lavori per 667mila euro

Castelvetro: partiti i lavori per la riqualificazione del centro sportivo, frutto di importanti finanziamenti ricevuti dalla Regione e da un privato che ha sostenuto parte delle spese

Il rendering del progetto

Hanno preso il via nei giorni scorsi i lavori per la riqualificazione del centro sportivo “La Buca” di Castelvetro, frutto di importanti finanziamenti ricevuti dalla Regione e della collaborazione con un privato che ha sostenuto parte delle spese: 667mila euro l’importo complessivo, dei quali 60mila provenienti dalle casse comunali. Chiusura del cantiere entro un anno.

Il progetto è stato presentato dal sindaco Luca Quintavalla, dall’assessore Valerio Demaldé e dall’architetto Alessandro Amici. «L'impianto si trova in un pessimo stato di manutenzione – hanno spiegato l’assessore - e le strutture che ospita sono inadeguate sia per quanto riguarda le condizioni di sicurezza sia in riferimento alle norme Coni, che individuano e definiscono i livelli minimi qualitativi e quantitativi degli impianti sportivi, al fine di garantire idonei livelli di funzionalità, igiene, sicurezza». «L’Amministrazione Comunale – ha aggiunto il primo cittadino - ha ritenuto opportuno, quindi, procedere ad un intervento di riqualificazione funzionale dell'impianto “La Buca”, per creare un polo sportivo attrattivo e di interesse per l'intera comunità locale, con l'obiettivo di valorizzare le varie facce dello sport, da quello competitivo con particolare attenzione al mondo dilettantistico e amatoriale, a quello coreografico-spettacolare e strumentale: sport per la salute, il benessere, l'ambiente».

È stato l’architetto Amici ad entrare nel merito degli interventi che verranno effettuati. «Verrà realizzato un nuovo edificio adibito a spogliatoio e spazi di supporto nel rispetto della vigente normativa elaborata dal Coni in materia di impiantistica sportiva. Si procederà, inoltre, alla riqualificazione dell'intero impianto sportivo mediante il rifacimento del manto erboso e l’adeguamento del terreno di gioco alle misure richieste dalle normative, la realizzazione di nuova recinzione per il campo da calcio e per la separazione degli spazi ad uso degli atleti, il rifacimento totale dell'impianto di illuminazione del campo di calcio, la bonifica dall'amianto delle coperture dei corpi esistenti, il rifacimento della strada d'accesso al centro con realizzazione di due accessi e due zone di parcheggio distinte per atleti e spettatori, la realizzazione di vialetti pedonali ed area per gli spettatori e la realizzazione di impianto di recupero dell'acqua piovana e rete duale». Nella realizzazione del nuovo edificio ad uso spogliatoi e spazi di supporto, sono previsti interventi finalizzati a favorire la massima sostenibilità ambientale attraverso l'uso di tecnologie che mirano a ridurre l'impronta ecologica, l'impatto e le emissioni climalteranti del nuovo edificio e del suo funzionamento e più precisamente: la realizzazione di un sistema di riciclo delle acque meteoriche con idoneo trattamento per gli usi compatibili e di un impianto fotovoltaico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento