Il comitato di Farini e Ferriere insiste: «Mai dubitato degli infermieri, però vogliamo la presenza del medico h24»

Si è riunito il neonato comitato “Vivere sicuri in Alta Val Nure” (150 adesioni) pronto a protestare anche bloccando la circolazione sulla provinciale 654

Sotto, Giovanni Bracchi

Si è riunito nel salone parrocchiale di Farini il comitato “Vivere sicuri in Alta Val Nure”, che in pochi giorni ha già raccolto centocinquanta adesioni. Al confronto pubblico, organizzato dai due portavoce (il consigliere di minoranza di Farini Giovanni Bracchi e Claudio Barbieri per Ferriere), erano presenti una cinquantina di persone dei due comuni. Presente all’incontro anche il consigliere di minoranza di Ferriere Giampaolo Mainardi. Bracchi ha illustrato la storia del centro di primo intervento farinese, da quando si è formato fino a oggi. Secondo il consigliere, da due anni a questa parte le cose sono cambiate in peggio. «Non ci sta bene – puntualizza - che il medico del 118 h24 di fatto sia diventato di sole dodici ore. La nostra protesta non coinvolge l’alta professionalità e competenza degli infermieri del 118, che non Giovanni Bracchi-2mettiamo in dubbio. Il fatto è che l’assenza del medico in diverse situazioni, per motivi di protocollo, prevede il ricorso e il viaggio fino a Piacenza per diagnosi, dimissioni, suture, somministrazioni di farmaci. È per questo che riteniamo indispensabile la presenza del medico con infermiere. Non c'è mai passato per la testa di mettere in discussione la preparazione professionale dell’infermiere che, pur in condizioni di grande difficoltà, danno il meglio possibile». Bracchi, dopo aver letto la replica dell’ordine degli infermieri, si dice dispiaciuto per la loro reazione. «Questa polemica non piace a nessuno, non abbiamo mai messo in discussione la loro professionalità. Davvero, il tema è un altro: non è colpa di nessuno se loro non sono autorizzati dal protocollo a fare certe cose. Siamo disponibili a confrontarci anche con loro, se lo vorranno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la serata è intervenuto anche il sindaco di Farini Cristian Poggioli, che ha garantito il suo impegno e quello dell'Amministrazione per risolvere il gravoso problema, pur comprendendo le difficoltà dell’azienda Ausl. Il comitato vuole farsi sentire ed è disponibile anche ad azioni eclatanti per sensibilizzare l’azienda Ausl e le istituzioni sul problema: anche manifestare a Bettola al lunedì, durante il tradizionale mercato, bloccando la circolazione sulla provinciale Valnure 654 all’altezza del ponte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbanda con il tir e viene sbalzato dalla motrice: gravissimo camionista

  • Esce di strada e si ribalta piu volte nel campo, 24enne all’ospedale

  • Dà fuoco alla tenda di un senzatetto mentre lui dorme: «Sono vivo per miracolo»

  • Dramma della solitudine: trovata senza vita in casa dopo tre mesi

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Dall'inferno del Covid al ritorno a casa, ecco i vigili del fuoco che hanno vinto il virus

Torna su
IlPiacenza è in caricamento