Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Il Comune affida “Spazio 2” all’Asp “Città di Piacenza”

Asp garantirà l'apertura dalle 14.30 alle 19.30, dal lunedì al venerdì, mettendo a disposizione un coordinatore responsabile del Servizio, un educatore professionale e un impiegato amministrativo

È stata firmata oggi, venerdì 18 dicembre, la determina dirigenziale che approva lo schema di contratto tra l'Amministrazione comunale e Asp “Città di Piacenza”, cui viene conferita per un anno, sino al 23 dicembre 2021, la gestione di Spazio 2, Cittadella del lavoro e della creatività giovanile. L'accordo, che verrà siglato dalla dirigente dei Servizi Educativi Formativi Carolina Cuzzoni e dal direttore generale di Asp Cristiana Bocchi, attribuisce all'azienda affidataria l'impegno a promuovere attività di aggregazione e promozione socio-culturale, di sostegno all'associazionismo locale e valorizzazione del protagonismo giovanile, anche con riferimento alle tematiche del lavoro e alle Start Up d'impresa nonché per quanto concerne l'orientamento professionale, prevedendo inoltre l'organizzazione di corsi.

A bilancio, per la gestione del servizio, l'importo complessivo di 64 mila euro, prevedendo – in virtù dell'emergenza sanitaria in atto – il Luca Zandonella-13possibile slittamento al mese di giugno per le iniziative da svolgersi in presenza, ma già nella fase tra gennaio e maggio 2021 inizierà la programmazione e costruzione delle reti di collaborazione sul territorio, così come la formazione del personale e l'allestimento degli spazi. «E’ un progetto su cui come Amministrazione crediamo moltissimo - sottolinea l'assessore alle Politiche Giovanili Luca Zandonella – che ha l’obiettivo di attivare e garantire una serie di servizi rivolti alla fascia d'età tra i 15 e i 35 anni, con particolare attenzione alle esigenze di supporto nell'accostamento al mondo del lavoro, nell'offerta di opportunità formative e nella realizzazione di iniziative ricreative e culturali che consentano all'associazionismo giovanile di esprimersi e coinvolgere la cittadinanza. Come è specificato nel contratto sarà fondamentale la relazione con lo sportello Informagiovani, i Servizi educativi e formativi comunali, così come con il Centro per l'Impiego, le istituzioni scolastiche e le realtà culturali e sportive locali. Ovviamente l’obiettivo è quello di garantire la gestione ad Asp per il lungo periodo, anche se oggi abbiamo preferito prevederla formalmente di un solo anno in modo da poter eventualmente aggiornarne i contenuti alla luce delle nuove esigenze dei giovani che si dovessero evidenziare dal 2022 in poi, anche a seguito della pandemia in corso».

Asp “Città di Piacenza” garantirà l'apertura dalle 14.30 alle 19.30, dal lunedì al venerdì, mettendo a disposizione un coordinatore responsabile del Servizio, un educatore professionale e un impiegato amministrativo, favorendo la cooperazione con le organizzazioni di volontariato, il tessuto associativo e gli altri spazi giovanili facenti capo alla rete comunale, regionale e nazionale.

«Spazio 2 – rimarca Zandonella – dovrà essere un punto di riferimento e di incontro per adolescenti e giovani adulti, sia nell'ottica della prevenzione di situazioni di disagio ed emarginazione, sia in una prospettiva di crescita personale sotto il profilo educativo, sociale e lavorativo, con costante attenzione a progetti di solidarietà e cittadinanza attiva, che valorizzino le risorse personali dei ragazzi e ne coltivino le esperienze formative, il senso civico e le capacità di relazione. Una realtà che sia, a tutti gli effetti, parte integrante del territorio e della comunità piacentina».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune affida “Spazio 2” all’Asp “Città di Piacenza”

IlPiacenza è in caricamento