Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Il Comune di Piacenza incrementa i contributi per i gestori di centri estivi

Frequenza garantita per i 9 minori con disabilità che sinora non avevano potuto accedere

Potranno iniziare a frequentare i centri estivi nel corso della prossima settimana, per un periodo di 3 settimane, i 9 bambini e ragazzi con disabilità che sinora non avevano potuto fruire di questa opportunità, a causa dell’insufficiente numero di strutture che potessero garantire adeguata assistenza, mettendo a disposizione un educatore per ogni minore o, laddove le condizioni lo consentano, un educatore ogni due minori.

“Risolvere questa situazione – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali ed Educativi Federica Sgorbati – era per noi una priorità assoluta, perché si tratta di assicurare il diritto irrinunciabile delle famiglie e dei ragazzi a una misura di sostegno essenziale nel periodo delle vacanze scolastiche. Per questo, l’Amministrazione comunale ha provveduto a uno stanziamento aggiuntivo di oltre 62 mila euro, che va a sommarsi ai 130 mila euro residui dei contributi statali ricevuti lo scorso anno per far fronte alla pandemia: questo ci consente di destinare maggiori risorse ai gestori, rendendo sostenibile l’organizzazione di un percorso educativo con rapporto 1:1, a coppie o piccoli gruppi, nell’ambito del progetto ‘Estate per tutti’ il cui bando è ancora aperto”.

I fondi stanziati dall’Amministrazione comunale saranno erogati non solo alle nuove strutture che aderiranno ora all’iniziativa, ma anche alle due realtà – Uisp e Libera Scelta – che già in queste settimane, senza richiedere maggiorazioni di contributo, hanno accolto 18 minori con disabilità tra gli utenti dei propri centri estivi e che potranno ora valutare ulteriori inserimenti. Le risorse economiche integrative consentono una copertura di 800 euro a settimana per ogni minore con disabilità – o seguito dall’Unità di Neuropsichiatria – per la frequenza di 7 ore giornaliere, incluso il pasto, con educatore dedicato; qualora il rapporto numerico sia di due minori per educatore, il contributo ai gestori potrà essere di 350 euro a settimana.

L’obiettivo del progetto “Estate per tutti”, rimarca l’assessore Sgorbati, “è proprio quello di aiutare le famiglie, garantendo opportunità di socializzazione e favorendo l’inclusione sociale. Per questo l’Amministrazione ha ritenuto doveroso un intervento che favorisse la massima accessibilità del servizio, in particolare per i bambini e ragazzi che maggiormente hanno bisogno di un supporto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Piacenza incrementa i contributi per i gestori di centri estivi

IlPiacenza è in caricamento