Il Comune prepara il bando per i 210mila euro a favore delle associazioni culturali cittadine

Incontro con le associazioni culturali, al via percorso condiviso per sostenere la ripartenza

Jonathan Papamarenghi

«La ripartenza deve passare anche nel sostegno alle realtà che operano nell'ambito della cultura, per tale motivo, abbiamo inteso incontrare le associazioni culturali e le realtà afferenti al settore della città di Piacenza». Spiega così lo spirito della riunione tenutasi nel pomeriggio di martedì 30 giugno, l'assessore alla cultura Jonathan Papamarenghi, che ha convocato un tavolo «partendo dalle realtà iscritte all'Albo comunale delle Associazioni che operano nel settore culturale». Lo spirito vuol essere inclusivo, pertanto a questo tavolo che intendiamo rendere permanente potranno aderire anche tutti gli altri soggetti che riterranno di iscriversi all'Albo.

E' stata un'occasione anzitutto di confronto dove i contributi da parte dei partecipanti sono stati numerosi e concreti. «Proprio per ciò abbiamo concordato di fare seguire a tale dialogo e confronto, spiega Papamarenghi, dando gambe laddove possibile alle proposte emerse; anche per questo oltre all'assessore era presente il dirigente del servizio cultura».

I temi sollevati dalla maggior parte dei presenti, che hanno avuto parole di ringraziamento verso l’assessore per questa scelta di confronto, hanno infatti evidenziato la necessità di sostegno economico e di spazi per formazione ed eventi. «Con questo incontro prende il via - ha aggiunto - un percorso di confronto e di scambio di idee che dovrà avvicinare Comune e realtà interessate in un percorso condiviso e costruttivo che ritengo molto importante per la crescita della città. Non solo proposte ma anche sostegno concreto a un settore fondamentale che, se lasciato solo, rischia di morire. La Giunta di ieri, tra gli interventi economici per la ripartenza dopo l'emergenza Coronavirus ha stanziato duecento diecimila euro che potranno essere assegnati attraverso i bandi di prossima pubblicazione aperti a tutte le realtà culturali».

Oltre alla richiesta di ulteriori location per le tante attività delle associazioni piacentine, è emersa, da parte di tutti, la necessità di una nuova collaborazione, «richiesta che rientra proprio nello spirito di questi incontri», puntualizza l'assessore. Dunque un approccio per sostenere e aiutare le associazioni piacentine che intendono impegnarsi sul fronte della cultura dall’autunno 2020 fino a tutto il 2021 con uno stanziamento rilevante in termini economici. Come richiesto in modo unitario da tutti i partecipanti alla video riunione il tavolo si allargherà coinvolgendo tutte le realtà culturali, anche istituzionali, che a diverso titolo intervengono in ambito culturale». Il tavolo sarà altresì, come apprezzato da diversi partecipanti, luogo di confronto con l'Amministrazione comunale e possibilità di fare rete tra le realtà operanti sul territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'articolata riunione l'assessore ha comunicato la prossima imminente pubblicazione del bando per accedere ai contributi stanziati «che, ribadisco, sarà aperto, a tutte le realtà culturali del territorio a prescindere da chi ha partecipato o meno alla riunione odierna. Con l'impegno di accogliere la richiesta arrivata da tutti i soggetti e cioè – dichiara Papamarenghi – di impegnarsi per quanto possibile a dare continuità negli anni a tali tipi di bandi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento