rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Il Consiglio comunale si confronta sulla dichiarazione di emergenza climatica

Le richieste di Fridays For Future Piacenza: «Ampliare la Ztl, più piste ciclabili, raccolta differenziata a tutti gli eventi pubblici e altre proposte»

Lunedì 28 febbraio alle ore 15 sarà discussa in sede di Consiglio comunale, a Piacenza, la “Dichiarazione di Emergenza Climatica” che i ragazzi di “Fridays For Future Piacenza” – le proteste dei giovanili del venerdì che hanno preso spunto dall’impegno di Greta Thunberg – hanno presentato agli uffici del Comune lo scorso 26 novembre.

«Tutte le richieste rivolte al Comune presenti nella dichiarazione - precisano i proponenti - sono state concepite e stilate da noi attivisti di FFF Piacenza in linea con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi e adattate alle necessità della nostra città».

Tra le principali proposte sono state inserite:

•La dichiarazione ufficiale da parte del Comune dello stato di Emergenza climatica e ambientale e il riconoscimento delle responsabilità storiche del cambiamento climatico

•Il raggiungimento dell'obiettivo di zero emissioni nette su tutto il territorio piacentino entro il 2050

•Dare massima priorità al contrasto del cambiamento climatico

•Utilizzare unicamente energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili

•Incentivare l'efficientamento energetico degli edifici e la ristrutturazione e riqualificazione degli edifici già esistenti al fine di limitare il consumo di suolo

•Ampliare la ZTL

•Incrementare la lunghezza e il numero delle piste ciclabili

•Prevedere l'obbligo della raccolta differenziata in tutte le manifestazioni pubbliche.

«La speranza del gruppo di attivisti – conclude la nota - è che la dichiarazione e i suoi importanti contenuti vengano approvati dalla maggioranza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio comunale si confronta sulla dichiarazione di emergenza climatica

IlPiacenza è in caricamento