Il Covid-19 nella nostra provincia: l’evoluzione nei giorni di maggio, tra “esperti” in disaccordo e numeri in libertà

A poco più di metà guado delle due settimane di osservazione che potrebbero portare il Governo ad allentare le misure di confinamento, la verifica dei numeri nazionali volge al favorevole. A sostegno c’è anche la dichiarazione di Massimo Clementi, direttore del laboratorio di virologia del San Raffaele di Milano. “L’epidemia si sta svuotando e il coronavirus diventerà innocuo come un raffreddore”; affermazione prontamente contestata dal Prof. Massimo Galli, Direttore del Dipartimento di Malattie Infettive presso l'Ospedale Sacco per il quale “È davvero troppo presto per provare a disegnare scenari di evoluzione positiva della malattia, un virus simile a questo impiegò circa sessant’anni per diventare normale raffreddore”.

Il commissario ad acta all’emergenza Coronavirus in Emilia-Romagna, Sergio Venturi, giunto al termine il suo incarico: “La malattia se ne sta andando, avremo una fase di convivenza con il virus e poi una nuova normalità”.

Venturi ha anche giudicato “impossibile” l’attuale tasso di letalità della nostra provincia. A sua convinzione la cifra è così elevata perché il rapporto n° decessi su n° contagi, ha per denominatore una cifra notevolmente lontana dalla realtà. I contagi reali sarebbero molto, molto più dei 4375 oggi accertati: indica una stima di circa 70.000. Accettando questa teoria l’indice, che ora supera quota 200, si ridurrebbe a meno della metà e “sarebbe simile a quello delle altre province emiliane”. Osserviamo: pure i “numeri” degli altri territori saranno sottostimati e quindi, con il proporzionale aumento dei loro denominatori e le vistose differenze persisterebbero.

Rimane anche l’incertezza sul numero progressivo dei defunti; al 10 maggio Libertà ne conta 918, per nostri conteggi il numero è 926; un documento dell’AUSL, non diffuso alla stampa ne indica 934. Fino ad oggi non ha avuto seguito il nostro invito rivolto alla funzione Comunicazione e Marketing Aziendale ad allineare i “conti” con una comunicazione ufficiale.

Chiudiamo le poche certezze e i molti dubbi e accontentiamoci di verificare, nei numeri, l’andamento dell’epidemia in questo report che, a livello provinciale, compara situazioni su intervalli di tempo e per aree geografiche omogenee, rendendo poco significative le eventuali discordanze e le oscillazioni numeriche influenzate da più variabili sulla raccolta dei dati/giorno. Come sempre le raffigurazioni grafiche sono realizzate con la consulenza di Giuseppe Pagani.

1-17-4

Tra i 46 comuni piacentini si confermano “isole felici” le comunità di Ottone e Zerba con zero contagi. Le loro municipalità sono però ristrette: costituiscono meno dello 0,2% della popolazione e del 5% della superficie provinciale.

Le situazioni fornite dai bollettini diffusi da AUSL evidenziano che il giorno 11 maggio, le persone diagnosticate positive erano 4091 con un aumento di 99 casi rispetto al 4 maggio (data di comparazione del nostro precedente report). I maggiori aumenti percentuali sono a Gazzola e Gossolengo (+0,1).

Sempre alla data 11maggio, come evidenzia la copertina di Oreste Grana, i comuni con più alto tasso di diffusione (parametro numero contagi rapportato a mille abitanti) sono Farini, Rivergaro e Coli. Nessuno dei territori comunali ha registrato un calo nel numero delle persone ospedalizzate o in terapia domiciliare.

2-10-4

3-8-32

4-36-19

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Approfondimento: https://www.ilpiacenza.it/attualita/i-dati-del-covid-19-la-prima-delle-due-settimane-che-condizionano-l-evoluzione-della-fase-2.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento