menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Covid-19 non rallenta, nel mondo superati i 117 milioni di casi

Letalità al 2,2 %. L’Italia, con quasi 100mila decessi è al 3,3%. Il report periodico sul coronavirus e la campagna vaccini nelle regioni italiane

La pandemia coronavirus ha contagiato nel mondo oltre 117 milioni di persone; circa il 40% sono i casi attivi. Il continente più colpito per numero di contagi è quello americano, seguono Europa, Asia e con numeri minori l’Africa. Il tasso di letalità (rapporto percentuale tra decessi e contagi certificati) a livello mondo è al 2,2%; quello italiano al 3,3%. La traiettoria dei contagli sul confronto dei sette giorni di marzo non dà tregua.

2-25-2

IERI IN ITALIA

3-18-19

Indice Rt

E’ tra gli l’indicatori fondamentali per capire l’andamento dell’epidemia e per stabilire quali regioni finiscono in area rossa, arancione o gialla.  Il calcolo di Rt è molto complesso e si basa sui contagi sintomatici. Lo spartiacque tra  valore  minore/elevata criticità è 1.

L'ultimo monitoraggio dell'Istituto superiore della sanità certifica un indice Rt nazionale a 1,06 (per la prima volta sopra all'1 dopo 7 settimane).

LA CAMPAGNA VACCINALE

4-42-13

Demetrio Cosola (1851-1895): La vaccinazione nelle campagne, 1894 pastello su carta telata, cm 240 x 145; Chivasso, Palazzo Santa Chiara.

Il Governo ha messo a punto una strategia sul piano vaccinale, che da Pasqua dovrebbe portare a 700mila iniezioni al giorno. Si procederà con il criterio dell’età, con delle regole uniche per tutte le regioni e con una campagna porta a porta. Per far fronte a questo dovrebbe essere utilizzata un’unità mobile circa ogni 20 o 40mila abitanti.

Nel frattempo questo il quadro nazionale aggiornato al 7 marzo.

5-33-2

6,2 è la percentuale della popolazione complessiva italiana che ha ricevuto la prima dose di vaccino.

2,7 è la percentuale delle persone vaccinate con due dosi: complessivamente 1.649.883.

9 sono le dosi somministrate per ogni cento abitanti della popolazione delle singole regioni.   

6-8-13

OBIETTIVO IMMUNITA’ DI GREGGE

Con l’espressione immunità di gregge, o immunità di gruppo, si intende un livello di copertura vaccinale considerato sufficiente all’interno della popolazione, per considerare al sicuro anche le persone non vaccinate.  Essere circondati da individui vaccinati e dunque non in grado di trasmettere la malattia, è determinante per arrestare la diffusione di una patologia infettiva. La soglia minima per la pandemia coronavirus è stata approssimativamente indicata nel 70% della popolazione, che in Italia, secondo gli ultimi dati ISTAT ammonta a 60.244.639 residenti.

Se ogni vaccinato dovrà ricevere due dosi di vaccino, per raggiungere l’immunità di gregge ci vorranno 84milioni di dosi.

Al ritmo delle 152.000 dosi/giorno dell’ultima settimana si arriverà al luglio 2022.

L’aggiornamento in rima di Angelo Fregoni

IL VACCINO

No' vaccino,

No' patentino.

Non potrai andare al mare,

e a casa dovrai restare.

Troverai in futuro lo sai,

sempre e soltanto dei guai.

Remare è difficile specie se contro corrente,

ma tu devi farlo, devi farlo ugualmente.

Lo so che i dubbi sono tanti,

ma bisogna andare avanti.

Io ho poca conoscenza,

ma mi fido della scienza.

Escludo l'illusione per il momento,

perché c'è ancora tanto movimento.

Ma sono certo che la strada migliore da fare,

è quella di farsi vaccinare.

Solo percorrendo quella via,

fermeremo quella brutta pandemia.

I NO-VAX sono anche da comprendere,

ma dico subito a loro che non è quella la strada da prendere.

Come uscirne fuori?

Ahimè son gran dolori.

Dobbiamo dar fiducia alla scienza,

e avremo senz'altro grande beneficenza.

L'obiettivo nostro assai profondo,

è quello di poter girare molto presto tutto il mondo.

LE NOSTRE FONTI: I dati di base per la copertina di ORESTE GRANA e le raffigurazioni grafiche alle quali collabora GIUSEPPE PAGANI, sono attinti da Johns Hopkins University - Regione E.R. – Protezione Civile - Istituto Superiore di Sanità - ASL Piacenza e, per la composizione poetica il cantore lombardo ANGELO FREGONI.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento