rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Il Klimt di Piacenza dal 27 ottobre a Roma per la prima delle due mostre dedicate all’artista

Ritratto di Signora si sposta per cinque mesi nella capitale, prima di tornare in esposizione alla galleria Ricci Oddi per il progetto dedicato al “Klimt intimo”, in calendario dal 5 aprile 2022

Ritratto di Signora di Gustav Klimt lascia Piacenza per Roma. Dal 27 ottobre prossimo e fino a marzo, il ritrovato doppio ritratto del pittore austriaco sarà in mostra nella sede di Palazzo Braschi, per partecipare alla prima delle due iniziative espositive – la seconda è in calendario alla Ricci Oddi dal 5 aprile 2022 - nate dalla collaborazione della nostra città con la realtà museale della capitale.

A presentare via webinar “Klimt: Progetto 2021-2022 Roma-Piacenza” i rappresentanti degli enti coinvolti, a partire da Lucia Pini, neodirettrice della galleria piacentina, felice di annunciare «la collaborazione virtuosa di due città» nel nome dell’artista, ribadita dall’assessore alla cultura del Comune di Piacenza, Jonathan Papamarenghi: «È un’opportunità per la nostra città e per tutta la comunità culturale; per la prima volta c’è una grande sinergia che unisce Roma e Piacenza, con due momenti complementari che porteranno avanti il focus su questa figura». Citando Giuseppe Ricci Oddi, l’assessore aggiunge che «dopo il difficile periodo vissuto, stiamo correndo a passo convinto e spinto verso una trovata ripartenza».

                                  klimt2-2

Lorenza Fruci, assessora alla crescita culturale di Roma Capitale, porta i saluti della sindaca Virginia Raggi - «orgogliosa della collaborazione» - per poi evidenziare il doppio valore della stessa: «Culturale, perché offriamo un approfondimento su questo artista, molto conosciuto, ma poco esposto – spiega – e politico perché le amministrazioni dialogano e stanno lavorando insieme per il bene comune, per il rilancio dell’arte e dei nostri musei, che favoriranno il ritorno del turismo non solo nazionale, ma anche internazionale».

"Klimt. La Secessione e l'Italia" è il titolo dell'esposizione di Palazzo Braschi «incentrata su Klimt come “personaggio pubblico”, che ha forti collegamenti con l’Italia - illustra Maria Vittoria Marini Clarelli, sovrintendente capitolina ai Beni culturali di Roma Capitale e cocuratrice della mostra, ripercorrendo alcune tappe fondamentali del percorso compiuto nel nostro Paese dal co-fondatore della Secessione viennese, quali la doppia partecipazione alla Biennale di Venezia - nel 1899 e nel 1910 con una sala dedicata - e l’invio del “Ritratto di Mäda Primavesi” alla Secessione romana del 1914. L’attenzione sarà posta quindi sul «trascinatore di artisti che a Venezia e Roma guida l’immagine dell’Austria», mentre «l’opera straordinaria di Piacenza è il collegamento tra le due sedi» e l’occasione per indagare nel successivo step espositivo il “Klimt intimo”.

                                 klimti-2

«”Il mio regno non è di questo mondo” e “non mi interessa ritrarre me stesso come soggetto di pittura, ma amo ritrarre gli altri” sono due dichiarazioni di poetica eloquente dell’artista, verso un orizzonte più ampio e metafisico – sottolinea Elena Pontiggia, cocuratrice della mostra piacentina – intendiamo “squarciare” questo velo d’ombra e analizzare le origini, la formazione e gli approdi a cui è giunto il pittore, tenendo come comune denominatore la dimensione privata, che si può trovare anche in opere che possono sembrare lontane da questo tema». 

«Le due mostre saranno oggetto di marketing e promozione comune» spiega Iole Siena, presidente di Arthemisia, co-produttrice e organizzatrice dell'evento, con Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con il Belvedere Museum e in cooperazione con Klimt Foundation. «Sarà possibile acquistare fin da subito il biglietto per Roma e Piacenza a tariffe agevolate per vedere entrambe le esposizioni, che si integrano e completano a vicenda». L'appuntamento con "Klimt intimo" alla Ricci Oddi, prodotto e organizzato da Arthemisia, vede anche la partecipazione del Comune di Piacenza e della stessa galleria. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Klimt di Piacenza dal 27 ottobre a Roma per la prima delle due mostre dedicate all’artista

IlPiacenza è in caricamento